Asia Pacifico

Nell’ampia area che si estende dalla Cina fino all’Indonesia, passando per l’Australia, affianchiamo le attività nel settore dell’energia alle iniziative per lo sviluppo locale.

1052841948

Nuove frontiere energetiche e geografiche

Le nostre sfide

Per molti, il 21° Secolo sarà il “Secolo Asiatico”, principalmente per la straordinaria crescita economica della Cina, del subcontinente indiano e dei Paesi del sud-est asiatico, che stanno sempre più crescendo lungo le catene globali del valore. Lo sviluppo economico asiatico ha comportato, insieme all’aumento della domanda energetica, anche notevoli risultati in termini di accesso all’energia da parte delle popolazioni. Dal punto di vista energetico e ambientale, il continente affronta gli effetti della dipendenza da fonti poco sostenibili quali il carbone che continuano a giocare un ruolo primario nella generazione elettrica. Il contrasto all’inquinamento è considerato una priorità politica, soprattutto in Cina, ma anche nel resto della regione la necessità di ridurre le emissioni e di preservare l’ecosistema condizionerà sempre più le scelte governative e le soluzioni energetiche. 

 

La strategia

La crescita economica, attuale e futura, dell’Asia ne fa un prodigioso mercato di sbocco per le nostre attività, in particolare quelle basate sulle nuove tecnologie che favoriscono la decarbonizzazione e il riuso. Miriamo a produrre gas naturale a vantaggio dei Paesi ospitanti e a commercializzare nella regione volumi crescenti di GNL, che potranno sostituire il carbone, riducendo fortemente le emissioni. Si moltiplicano le opportunità di cooperazione mirate alla transizione energetica, incentrate sulle competenze e sul portafoglio di innovazione di Eni: tra queste, lo sviluppo di prodotti green, di energie rinnovabili e di progetti di economia circolare, anche attraverso la valorizzazione di rifiuti e biomasse, accanto a iniziative di sostenibilità a vantaggio delle popolazioni locali (istruzione, servizi sanitari, agricoltura).

169967159
1/1

Produzione, sviluppo locale e rinnovabili in Asia Pacifico nel 2019

∽ 39mln di boe
idrocarburi prodotti in Asia Pacifico
su un totale di circa 43,4 milioni di euro
21,2mln €
in attività di sviluppo infrastrutturale
28,1 mln € investiti per la diversificazione economica
86MW
capacità installata da Eni all'estero
fornisce energia solare e consente di ridurre i consumi di gas
20GWh/anno
produzione impianto fotovoltaico pakistano

Gira il tuo smartphone per scoprire di più

I principali progetti sviluppati nel continente asiatico

Sviluppiamo le attività di business sul territorio, favorendo la crescita socio-economica dei Paesi

3/3
cover-katrine.jpg

Katherine

L'impianto solare fotovoltaico da 34 MWp situato nel Territorio del Nord in Australia sarà integrato con un sistema di accumulo di energia di capacità pari a 5,7 MVA/ 2,9 MWh.

Khaterine contribuirà al raggiungimento dell’obiettivo del governo locale di produrre il 50% di energia rinnovabile entro il 2030 ed eviterà l'emissione di circa 63 mila tonnellate l’anno di CO2 nell’atmosfera.

Scopri Katherine
cover-jangkrik .jpg

Jangkrik

Il progetto, sviluppato e messo in produzione velocemente, si trova nell’offshore del Kalimantan, in Indonesia.

Il gas, dopo essere stato prodotto e trattato, viene spedito all’impianto onshore connesso al sistema di trasporto per poi raggiungere l’impianto di liquefazione di Bontang.

SCOPRI JANGKRIK
cover-bhit.jpg

Bhit

L’impianto fotovoltaico di Bhit in Pakistan, avviato a fine 2019 a supporto del giacimento di gas, produrrà circa 20 GWh all’anno.

Utilizzeremo l’energia del sole per ridurre i consumi di gas ed evitare l’emissione in atmosfera di oltre 140 mila tonnellate di CO₂.

Scopri Bhit

La nostra presenza

Dall’Indonesia al Giappone operiamo nel continente nell’esplorazione e nella produzione di idrocarburi, nella raffinazione di olio e gas, nel mercato dell’energia elettrica e nella costruzione di impianti da fonti rinnovabili.