Le nostre attività in Australia

Abbiamo iniziato a operare nel Paese nel 2000 e oggi siamo attivi nei settori Exploration & Production tramite la nostra consociata Eni Australia Ltd, Eni Gas & Power e rinnovabili.

cover-australia2.jpg

La ricerca di idrocarburi nell’offshore del Paese

Le attività di esplorazione e produzione nel Paese sono concentrate al largo dell'Australia settentrionale. Abbiamo una quota del 100% nella licenza di produzione WA-33-L, che contiene il giacimento a gas di Blacktip. Per quanto riguarda le fasi di valutazione e sviluppo, conserviamo rispettivamente una quota del 100% e del 72,2% nelle aree NT/RL8 e NT/RL7, che contengono rispettivamente i giacimenti a gas di Blackwood ed Evans Shoal. 

Il giacimento a gas di Blacktip (Block WA-33-L) è stato inaugurato nel 2009 e ha prodotto circa 36 bcf dell'anno nel 2019. Il progetto è sostenuto da una piattaforma di testa a pozzo senza equipaggio (WHP), che esporta gas attraverso un gasdotto lungo 108 chilometri in un impianto di trattamento a terra, la centrale a gas di Yelcherr (YGP) con una capacità di 42 bcf all'anno. Il gas naturale estratto da questo giacimento viene venduto con un contratto di 25 anni alla società australiana locale Power & Water Utility Co. 

In altre parti del Paese abbiamo una quota non operativa dell'impianto di GNL Darwin, che è collegato al giacimento di gas e condensa a Bayu-Undan, situato nelle acque di Timor Est.

Attraverso la controllata Eni Australia Limited, a maggio 2021 abbiamo firmato con Santos un Memorandum of Understanding (MoU) non vincolante per cercare insieme opportunità di cooperazione nelle seguenti aree:

  • ottimizzazione, sinergie e condivisione di infrastrutture tra il Progetto di Barossa e il potenziale sviluppo del giacimento di Evans Shoal, la possibile espansione dell’impianto di liquefazione gas di Darwin e l’opportunità di estendere l’utilizzo delle infrastrutture e giacimento del progetto di Bayu-Undan
  • potenziale sviluppo congiunto di impianti di cattura, stoccaggio e riutilizzo della CO₂ (CCUS), non soltanto a supporto degli asset di proprietà delle due società ma aperti anche a terze parti, con l’obiettivo nel lungo termine di facilitare la creazione di un hub per la gestione della CO₂
  • potenziale collaborazione in nuovi progetti Upstream per quanto riguarda ulteriori opportunità nell’area.

Energia da fonti rinnovabili

Il parco fotovoltaico di Katherine (34 MW), realizzato nel 2019, è il più grande impianto presente nel Northern Territory australiano ed è integrato con un sistema di accumulo di energia di capacità pari a 6 MW. Grazie a queste tecnologie, l’impianto è in grado di prevedere e compensare possibili variazioni dell’irraggiamento solare prelevando energia dal sistema di accumulo, così da minimizzare l’impatto sulla rete elettrica. Sempre nel Northern Territory, nel corso 2020 abbiamo installato ulteriore capacità solare per complessivi 25 MW presso i siti di Bachelor e Manton Dam.

 

Creiamo energia

In Australia abbiamo avviato un progetto di tutela della terra dei nativi situata vicino al nostro impianto di trattamento del gas onshore di Yelcherr, proveniente dal giacimento di Blacktip, e la costruzione di una centrale fotovoltaica da 34 megawatt. Integriamo le attività di business con la sostenibilità sociale e ambientale per creare valore condiviso e a lungo termine.

La centrale fotovoltaica di Katherine

Nel febbraio 2019 abbiamo completato l’acquisizione di un progetto per la realizzazione di una centrale fotovoltaica da 34 megawatt nella città di Katherine, nel nord del Paese, che segna il nostro ingresso nel mercato australiano delle rinnovabili. L’impianto, il cui cantiere è stato avviato all’inizio del 2019 e sarà dotato di un sistema di accumulo di energia che consentirà a regime di evitare l’emissione di circa 63.000 tonnellate l’anno di anidride carbonica.

SCOPRI LA CENTRALE FOTOVOLTAICA DI KATHERINE
SCOPRI LA CENTRALE FOTOVOLTAICA DI KATHERINE

Caring for Country

Abbiamo dato vita a un progetto diversificato che dal 2006 valorizza e protegge il territorio degli aborigeni. Abbiamo istituito un corpo di guardia forestale nativa che gestisce le attività di monitoraggio nel Territorio del Nord, dato vita al Turtle Management Plan per tutelare le tartarughe marine, fornito materiale alle università e sostenuto iniziative per la prevenzione della salute e a favore della scolarizzazione. Inoltre, abbiamo favorito l’accesso all’energia della comunità indigena locale.

CARING FOR COUNTRY
CARING FOR COUNTRY
Print

Garantire una vita sana e promuovere il benessere di tutti a tutte le età

icona14.jpg

Conservare e utilizzare in modo sostenibile gli oceani, i mari e le risorse marine per uno sviluppo sostenibile

Print

Proteggere, ripristinare e favorire un uso sostenibile dell’ecosistema terrestre

Print

Rafforzare i mezzi di attuazione e rinnovare il partenariato mondiale per lo sviluppo sostenibile