Overview

Congo
In questo approfondimento:

  • le principali attività legate al settore E&P che Eni svolge Eni nella Repubblica del Congo nell’offshore convenzionale e profondo e nell’onshore
  • le sedi e i contatti societari di Eni nella Repubblica del Congo

Upstream

Eni è presente nella Repubblica del Congo dal 1968. La produzione in quota Eni nel 2017 stata di 83 mila boe/giorno. L’attività è condotta nell’offshore convenzionale e profondo di fronte a Pointe-Noire e nell’onshore per una superficie sviluppata e non sviluppata di 2.750 chilometri quadrati (1.471 chilometri  quadrati in quota Eni).

Le attività di esplorazione e produzione di Eni in Congo sono regolate da Production Sharing Agreement.

Nel 2017 è proseguita la fase esecutiva del progetto in produzione Nene Marine Fase 2A nel blocco Marine XII (Eni 65%, operatore), attraverso:

  • l’installazione e avvio di una nuova piattaforma produttiva;
  • la realizzazione di una nuova sealine per l’esportazione della produzione verso l’hub di Kitina (Eni 52%, operatore);
  • lo start-up di 7 ulteriori pozzi produttivi. Le attivita di sviluppo a progetto includono la perforazione di ulteriori pozzi produttivi con start-up previsto nel 2018 e la realizzazione di una nuova sealine di collegamento verso l’hub di Litchendjili nel blocco Marine XII. Il programma di sviluppo dell’area e realizzato con l’obiettivo di raggiungere lo zero routine flaring attraverso la re-iniezione di gas e dell’acqua di produzione in giacimento e l’utilizzo del gas per la produzione dell’energia elettrica. Il completamento delle attività di sviluppo consentirà la valorizzazione del gas associato attraverso la fornitura alla centrale elettrica CEC (Eni 20%).

Nell’aprile 2017 è stata firmata l’estensione del gas sale agreement che regola la fornitura di gas del blocco Marine XII alla centrale elettrica CEC.

Il nuovo accordo prevede inoltre la fornitura addizionale di un milione di metri cubi/giorno di gas.

Inoltre Eni e impegnata anche sulla tutela della biodiversità del Paese.

In particolare nell’area produttiva di M’Boundi (Eni 83%, operatore), in collaborazione con ONG internazionali, prosegue un programma di salvaguardia della flora e della fauna delle aree adiacenti agli impianti di processo e di produzione.

Sono state avviate le attività della seconda fase del Progetto Integrato Hinda, con l’obiettivo di migliorare le condizioni di vita della popolazione che risiede in prossimità alle aree produttive di M’Boundi, Kouakouala, Zingali e Loufika. Il progetto definito prevede diverse iniziative per incentivare lo sviluppo socio-economico della popolazione attraverso programmi che promuovano la diversificazione economica, l’educazione primaria, l’accesso all’acqua ed interventi in ambito sanitario. Inoltre e stato avviato un progetto per la realizzazione di un centro di formazione e ricerca sulle energie rinnovabili a Oyo, nel nord del Paese.

Sedi e contatti

Eni Congo S.A. 
Upstream And Technical Services 
Rue Docteur Jamet 2 
Brazzaville –Repubblica del Congo

Back to top