In questo approfondimento:
  • La nostra risposta alle emergenze
  • Pianificazione e gestione delle emergenze

La nostra risposta alle emergenze

L’efficace ed efficiente emergency response di Eni permette di tutelare il “sistema” nella sua interezza, salvaguardando sia il valore complessivo dell’azienda che contestualmente il tessuto nel quale si collocano le attività operative, in conformità alla “PEAR Philosophy” incentrata sulla protezione di “People, Environment, Assets & Reputation”.

La gestione delle emergenze è soprattutto preparazione, che si alimenta a sua volta di prevenzione, basata su un’attenta identificazione e analisi dei rischi.  Qualora però occorra ricorrere alla response, una completa e solida preparazione permette di reagire con maggior tempestività applicando quanto riportato nei piani d’emergenza. Le esercitazioni sono fondamentali per testare la capacità di risposta in termini di piani, risorse, mezzi e materiali. In media ogni anno effettuiamo oltre 5.000 esercitazioni nei nostri siti operativi. Tra le esercitazioni da effettuare vengono individuate e realizzate simulate complesse (esercitazioni di 3° livello), tali per lo scenario e/o per la presenza di più linee di business coinvolte. Lo svolgimento delle esercitazioni coinvolge oltre alle strutture e i mezzi Eni anche le Autorità Locali come la Prefettura, le Forze di Polizia, la Capitaneria di Porto e i Vigili del Fuoco.

Pianificazione e gestione delle emergenze derivanti dai rischi naturali e collaborazione con il Dipartimento della Protezione Civile

Eni partecipa da tempo alle attività del Comitato Operativo di Protezione Civile sui temi della prevenzione, pianificazione e gestione delle emergenze derivanti dai rischi naturali, avendo aderito nel 2008 alla Direttiva “Indirizzi Operativi per la Gestione delle Emergenze”. Le azioni principali in carico ad Eni sono:

  • fornire un quadro informativo circa gli eventuali danni subiti a carico di persone, ambiente, asset
  • valutazione delle risorse tecniche e tecnologiche aziendali presenti sul territorio in grado di fronteggiare l'emergenza in atto ed eventuale invio di ulteriori risorse (in particolare la messa a disposizione di sistemi di rifornimento d’emergenza dei nostri prodotti petroliferi).

Le procedure Eni di gestione delle emergenze sono state integrate con le pianificazioni nazionali di Protezione Civile per permettere una pronta risposta alle Istituzioni dello Stato e allo stesso tempo ha permesso di aumentare la consapevolezza dei rischi a cui siamo esposti, mitigandoli e migliorando così la capacità di tutelare le persone Eni e i nostri asset.

Back to top