Mobilità sostenibile

Grazie a tecnologie proprietarie e accordi strategici puntiamo a rendere la mobilità di oggi e di domani sempre più sostenibile e circolare.

hero-banner-HP2.jpg

La nostra idea di mobilità

Un mix di soluzioni per una mobilità efficiente e sempre più decarbonizzata

L’evoluzione di Eni prevede il raggiungimento della carbon neutrality al 2050, in armonia con l'Agenda 2030 delle Nazioni Unite e gli obiettivi dell'Accordo di Parigi sul clima. Eni ha previsto un percorso di decarbonizzazione che punta a ridurre le emissioni generate lungo l’intero ciclo di vita dei prodotti energetici. Per farlo puntiamo sulla combinazione strategica di tutte le tecnologie disponibili. Grazie a un approccio multidisciplinare, infatti, siamo in grado di proporre un mix di prodotti e soluzioni che va dall’utilizzo di biocarburanti prodotti con materie prime di scarto a punti di ricarica elettrica, dal biometano al gas naturale fino all’utilizzo dell’idrogeno. Inoltre, per far leva sui nostri asset e sulle nostre facilities, come volano di crescita dell’economia circolare, è fondamentale mettere in atto sinergie lungo tutta la filiera. Lo facciamo attraverso la realizzazione di partnership pubbliche e private.

cover-podcast-mobilita-sostenibile.jpg
podcast

Mobilità sostenibile, un futuro possibile

Dall'elettrico con il battery swapping ai biocarburanti fino al car sharing, per raccontare nuove so...

14 dicembre 2021

I nostri biocarburanti

Dal 2014 Eni affianca al business tradizionale la produzione di biofuel per il gasolio attraverso la trasformazione di biomasse di scarto, residui agricoli non in competizione con cicli alimentari e oli vegetali in HVO (olio vegetale idrogenato), che addizionato al gasolio dà vita a Eni Diesel +, il carburante premium di Eni. Grazie allo sviluppo di tecnologie proprietarie, brevettate nei nostri Centri Ricerche, infatti, abbiamo trasformato completamente le raffinerie di Venezia e Gela, convertendole alla lavorazione di materie prime di origine biologica: oli vegetali, ma anche grassi animali e oli da cucina usati o estratti da alghe, da cui ottenere biocarburanti. Siamo inoltre impegnati nello sviluppo di carburanti sostenibili alternativi per l’aviazione (SAF) per la decarbonizzazione del trasporto aereo. Infine, a partire da marzo 2021, abbiamo siglato accordi con alcuni Paesi africani per lo sviluppo di colture oleaginose sostenibili, in particolare il ricino, l’avvio di progetti agricoli mirati e la raccolta di scarti e residui agricoli, non in competizione con cicli alimentari.

hero-image-africa-mobilita.jpg

Modelli di circolarità e mobilità sostenibile in Africa

Una delle sfide principali del settore energetico è assicurare l’accesso all’energia a tutti in un modo efficiente e sostenibile.

Accordi e partnership per un trasporto realmente sostenibile

Dal car sharing Enjoy passando agli accordi con le principali realtà del settore dei trasporti, Eni è impegnata a costruire una nuova strada verso il futuro della mobilità. Lo sviluppo di biocarburanti per l’aviazione, l’attenzione per una mobilità elettrica integrata, fino alla lavorazione e produzione dell’idrogeno da destinare ai mezzi di trasporto e all’utilizzo privato: sono solo una parte delle collaborazioni messe in piedi da Eni in fatto mobilità pulita e basso impatto di CO2. Grazie al nostro know how e allo sviluppo di tecnologie proprietarie vogliamo dare input sempre nuovi per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Vettura Enjoy Xev

Le sinergie che creano valore

Per Eni la collaborazione è un valore fondamentale. Gli accordi con varie realtà del settore trasporti portano alla realizzazione di soluzioni uniche. Per una mobilità sempre più sostenibile e circolare.

Il gas, un vettore di transizione

Il metano è uno tra i carburanti tecnologicamente più maturi ed è già disponibile grazie ad una rete distributiva di circa 1.300 punti vendita ed un mercato consolidato in Italia. Attraverso il potenziamento della propria rete di distribuzione, Eni agevola la diffusione della mobilità a gas sia compresso CNG per le autovetture, sia liquido LNG per il trasporto pesante. Inoltre, in un’ottica di economia circolare, promuove il recupero delle biomasse e scarti della filiera agricola e zootecnica e punta alla realizzazione di impianti per la produzione di biometano. In particolare, con l’acquisizione di FRI-EL Biogas Holding, società che possiede 21 impianti per la generazione di energia elettrica da biogas, intendiamo immettere in rete oltre 50 milioni di metri cubi all’anno, diventando così il primo produttore di bio-metano in Italia.

Panorama

Verso un futuro low-carbon

Il gas naturale è uno degli strumenti che ci accompagnano verso la completa decarbonizzazione di tutti i prodotti entro il 2050. Una fonte di energia più pulita rispetto a idrocarburi come carbone e petrolio.

La nuova Eni Live Station: da stazione di servizio a “mobility point”

Eni trasforma le proprie Eni Station in Eni Live Station, luoghi completamente dedicati alla mobilità, alla persona e alla vettura, i cui servizi spesso possono essere gestiti con un rapido click dall’App Eni Live. Le nostre stazioni offrono prestazioni che vanno dalla lunga percorrenza alla mobilità cittadina, inclusa quella su brevissime distanze, con possibilità di proseguire il proprio viaggio con vetture a noleggio. Oggi le stazioni ricoprono un ruolo nuovo, integrato, dove si combinano l’utilizzo di carburanti tradizionali e nuove forme di energia alternativa. Nelle Eni Live Station è possibile usufruire dei servizi Enjoy rinnovati, delle aree Eni Parking e dei punti Eni Charge dedicati alla ricarica della propria auto elettrica grazie a colonnine per la ricarica fast e ultrafast.

skin-video-eni-station-mobilita.jpg
video

La nuova Eni Live Station: da stazione di servizio a “mobility point”

Le stazioni di servizio Eni si arricchiscono di servizi per la mobilità, la persona e la vettura.

14 dicembre 2021
00:47

Una mobilità sostenibile per tutti

GUARDA