Le nostre attività in Messico

I primi rapporti con il Messico risalgono al 1967. Dal 2015 le attività di esplorazione e sviluppo di idrocarburi sono concentrate nell’offshore del Paese. Operiamo anche nel settore della chimica.

1097451738

Le scoperte Amoca, Miztón, Tecoalli e Saasken

Siamo presenti nel Paese con una quota del 100% nella licenza operata di Area 1, dove sono in corso le attività in sviluppo delle scoperte Amoca, Mizton e Tecoalli. Nel 2019 abbiamo avviato la “early production” del giacimento Miztón, primo step dello sviluppo di un hub petrolifero con risorse stimate pari a 2,1 miliardi di barili equivalenti in posto. Lo start-up è avvenuto in meno di due anni e mezzo dalla perforazione del primo pozzo e a meno di un anno dall’approvazione del piano di sviluppo a dimostrazione dell’efficacia del nostro modello di fast track. Inoltre, operiamo nelle Aree 10 (Eni 80%), 14 (Eni 60%) e 7 (Eni 45%), situate nel bacino di Sureste. Nel 2018 abbiamo firmato degli accordi soggetti all’approvazione delle Autorità competenti del Paese per lo scambio di quote di partecipazione con la società Lukoil finalizzate alla cessione del 20% della quota Eni nelle licenze di Area 10 e all’acquisizione di una quota del 40% nell’Area 12 operata da Lukoil. Lo scambio di quote contrattuali è stato approvato dalla Comisión Nacional de Hidrocarburos (CNH) a luglio 2019. 


Sempre nel 2018 ci sono state assegnate le licenze per l’Area 24 con una quota del 65% e per l’Area 28 con una quota del 75%, dove siamo operatori in entrambe. Le attività di esplorazione e sviluppo nel Paese sono regolate da Production Sharing Agreements (PSA) e da un contratto di concessione per la licenza dell’Area 24. Il piano per lo sviluppo delle tre scoperte di Amoca, Mitzón e Tecoalli è stato approvato dalle Autorità del Paese a luglio 2018. L’attività si svolge per fasi con lo start-up in early production avvenuto a giugno 2019, attraverso l’installazione di una piattaforma e la realizzazione di facility di collegamento a un impianto di trattamento onshore esistente. La produzione iniziale attesa è stata intorno agli 8 mila barili al giorno, mentre attualmente siamo a 15 mila barili giorno. Infine, la fase di sviluppo full field include l’installazione di tre ulteriori piattaforme e di una unità galleggiante di produzione, stoccaggio e scarico (FPSO).

A febbraio 2020 abbiamo effettuato una nuova scoperta a olio nel prospetto esplorativo denominato Saasken, situato nelle acque medio profonde del Blocco 10, nella Cuenca Salina. Saasken-1 NFW è il sesto pozzo esplorativo positivo perforato da Eni Messico nel bacino di Sureste e le stime preliminari indicano che la nuova scoperta possa contenere tra 200 e 300 milioni di olio in posto.

La chimica in Messico

Siamo presenti nel Paese nel settore della chimica con la consociata Versalis México che ha sede a Città del Messico. 

Il rispetto dei diritti umani in Messico

Dando seguito all’impegno di garantire il rispetto e la promozione dei diritti umani, Eni Mexico ha incaricato il Danish Institute for Human Rights (DIHR), ente indipendente finanziato dallo Stato danese, di condurre una valutazione degli impatti sui diritti umani, relativamente alle attività del progetto di sviluppo dell’Area 1. I risultati dello studio, che ha incluso l’engagement con i rightholders interessati, sono sintetizzati nel report Human Rights Impact Assessment (HRIA). Per rispettare le raccomandazioni contenute nel rapporto, alla fine del 2019 Eni Mexico ha sviluppato uno Human Rights Action Plan (HRAP), un piano d'azione per i diritti umani per prevenire e gestire i principali impatti e le criticità emerse. L'HRAP riprende la maggior parte degli argomenti individuati nel rapporto HRIA e li organizza in diverse componenti, tra cui comunità locali, pesca, luogo di lavoro e security.

A giugno 2020 abbiamo pubblicato anche Eni for Human Rights, il nuovo rapporto che fornisce informazioni sul nostro impegno per il rispetto dei diritti umani, mostrando un rafforzamento delle procedure interne su questo tema fondamentale. Il rapporto si basa sul lavoro svolto da Eni negli ultimi 6 anni nei Paesi in cui operiamo.

video-descalzi-diritti-umani.jpg

Claudio Descalzi, Amministratore delegato di Eni, sottolinea l’importanza del ruolo dei business leader che devono promuovere il rispetto dei diritti umani, dando un esempio continuo e concreto nella vita di tutti i giorni.

Creiamo energia

Nelle Americhe siamo attivi soprattutto nell’esplorazione e nella produzione di idrocarburi e nel settore Refining & Marketing e Chimica. In Messico abbiamo dato vita al progetto Upstream Area 1 e in prossimità dell’area abbiamo sviluppato diverse iniziative di supporto alla comunità.  Inoltre, la scoperta di Saasken apre a un potenziale sviluppo commerciale del Blocco 10 poiché vicino al prospetto ne sono localizzati altri che potranno essere sviluppati attraverso un unico hub.

L'Area 1 nella baia di Campeche

Abbiamo acquisito l’Area 1 in un bid round competitivo nel 2015 e nel 2018 abbiamo completato con successo la campagna di appraisal. A giugno 2019 abbiamo avviato la fase di produzione anticipata dal campo offshore di Miztón situato nell’Area 1. La piena produzione del campo inizierà nel primo semestre del 2021, quando installeremo una struttura galleggiante di produzione, stoccaggio e scarico (FPSO) e raggiungeremo un plateau di 100 mila barili di petrolio equivalente al giorno.

SCOPRI L’AREA 1
SCOPRI L’AREA 1