Le nostre attività in Iraq

Operiamo nel Paese dal 2009 nel settore Exploration & Production. Con i nuovi progetti in Iraq consolidiamo la nostra presenza storica in tutta l’area mediorientale.

1158357886

Zubair è in produzione

Le nostre attività di produzione e sviluppo in Iraq sono regolate da un technical service contract. La produzione è fornita dal giacimento Zubair, mentre lo sviluppo riguarda l’esecuzione di un’ulteriore fase dell’ERP (Enhanced Redevelopment Plan) del progetto di Zubair (Eni 41,56%), che consentirà di raggiungere il livello produttivo di plateau pari a 700 mila barili al giorno. Il programma prevede inoltre l’utilizzo del gas associato per la generazione elettrica. La capacità produttiva e le principali facility per raggiungere il target produttivo sono state già installate. Le riserve presenti nel giacimento saranno messe progressivamente in produzione attraverso la perforazione di pozzi produttivi addizionali nei prossimi anni. La capacità produttiva e le principali facility per raggiungere il target produttivo sono state già installate. Le riserve presenti nel giacimento saranno messe progressivamente in produzione attraverso la perforazione di pozzi produttivi addizionali nei prossimi anni.  

Creiamo energia

Lavoriamo ogni giorno per creare sviluppo e stabilità anche in Iraq, accompagnando il Paese nel miglioramento dei servizi del sistema sanitario della città di Bassora per adeguarli agli standard internazionali. Abbiamo avviato inoltre sul territorio delle iniziative di sostegno alla scolarizzazione, inaugurando la scuola superiore Al Burjesia che ospiterà fino a 900 studenti e studentesse, mentre nel 2020 abbiamo avviato le attività per la costruzione di una nuova scuola a Zubair City. Per soddisfare l’elevata domanda di energia di Bassora, inoltre, nel 2021 con la compagnia nazionale abbiamo ampliato il progetto Permanent Power Generation Plant (che originariamente avrebbe dovuto soddisfare il fabbisogno elettrico dell’impianto di Zubair), con la realizzazione di una nuova linea di collegamento alla rete nazionale irachena, trasferendo 420 MW e raggiungendo 2,4 milioni di persone. Il PPG ha una capacità complessiva di 500 MW, con una possibile estensione a 750 MW. L’iniziativa promuove anche il rafforzamento delle capacità e la creazione di posti di lavoro.

Lo sviluppo del servizio sanitario iracheno

Nel 2017 abbiamo dato vita a delle iniziative per sostenere l’Health Directorate del Governatorato della città di Bassora. Tra gli obiettivi del progetto vi sono lo sviluppo dei servizi specialistici, in particolare la diagnostica oncologica, il miglioramento delle infrastrutture destinate alla cura e la formazione del personale.

Scopri il progetto
Scopri il progetto
Print

Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età

Un’iniziativa per contribuire a migliorare la scolarizzazione nel Paese

L’istruzione è considerata uno degli strumenti più potenti per la trasformazione della società. Per questo anche l’Iraq sta prendendo provvedimenti per restare al passo degli altri Paesi che hanno aderito all’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e ai suoi Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. Per contribuire all’incremento dell’accesso all’istruzione nelle scuole nel Governatorato di Bassora e nel Distretto di Zubair, con Eni Iraq B.V. abbiamo dato vita a una partnership tra Ministery of Oil / Basra Oil Company e le autorità locali. La scuola superiore Al Burjesia, inaugurata a gennaio 2020, sarà un ambiente di apprendimento sicuro e salubre per 900 studenti. La struttura, che è la testimonianza tangibile di questa partnership, è dotata di corrente elettrica, collegamento a Internet, personal computer, acqua potabile e strutture igienico-sanitarie. Nel 2021 abbiamo avviato un programma integrato di formazione nel distretto di Zubair, che prevede iniziative di training specifico al personale scolastico e la realizzazione di una piattaforma educativa online a seguito dell’impatto della pandemia COVID-19. Proseguono inoltre il programma di costruzione di un nuovo edificio scolastico nell’area di Zubair, con completamento atteso nel 2023 e le iniziative relative a interventi di ristrutturazione e fornitura di materiali.

Eni Iraq BV, in qualità di Lead Contract in Joint Venture, ha costruito, come parte del suo ampio programma di sostenibilità, anche una scuola primaria di 8 classi frequentate da oltre 300 bambine, inaugurata nel marzo 2016. 

Inaugurato il progetto volto a garantire l’accesso all’acqua a Bassora

Il 7 febbraio 2022 abbiamo lanciato con il Governatorato di Bassora, l'Unione Europea e Unicef un progetto per fornire entro il 2024 acqua potabile alla popolazione e favorire la creazione di posti di lavoro sostenibili per i giovani dei quartieri Al-Baradiya e Al-Jiha della città, la seconda più popolosa del Paese e una delle più colpite dalla scarsità d'acqua. Alla cerimonia di inaugurazione erano presenti H.E. Asaad Al Edani (governatore di Bassora),  Barbara Egger (Capo dell'Unità di Cooperazione della Delegazione dell'UE in Iraq), Paula Bulancea (Vice Rappresentante di Unicef in Iraq), Alberto Piatti (Responsabile dello Sviluppo Sostenibile di Eni), Walid ElMahdy (Managing Director di Eni Iraq BV) e altre autorità. L’iniziativa ci consentirà di potenziare gli impianti di trattamento idrico e di installare due impianti di desalinizzazione con una capacità di 400 mila litri all’ora ciascuno ad Al-Baradiya e, complessivamente, rafforzerà la capacità della centrale dell'acqua locale in un’area che comprende 40 scuole e 21 centri sanitari, raggiungendo 850 mila persone, tra cui oltre 160 mila bambini come beneficiari diretti. L'obiettivo generale è principalmente migliorare la qualità della vita degli abitanti, coinvolgendoli in soluzioni di approvvigionamento idrico innovative e sostenibili. Attraverso il programma contribuiamo con i partner al raggiungimento dell'Sdg 6 (garantire la disponibilità e la gestione sostenibile dell'acqua e dei servizi igienici per tutti), dell'Sdg 8 (promuovere una crescita economica sostenuta, inclusiva e sostenibile, piena e produttiva occupazione e lavoro dignitoso per tutti) e dell’Sdg 17 (rafforzare i mezzi di attuazione e rinnovare il partenariato mondiale per lo sviluppo sostenibile). L’iniziativa si inserisce infatti nella strategia di Unicef che punta al coinvolgimento del settore imprenditoriale nel raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile in Iraq e nel mondo. Di fronte alle grandi sfide non si può che unire le forze, valorizzando gli obiettivi in comune: crediamo che per contribuire alla crescita dei Paesi sia sempre più rilevante creare partnership di valore con agenzie e organizzazioni internazionali della cooperazione.

Nell'ambito del nostro impegno per migliorare l'accesso all'acqua nel Paese, nel 2020 abbiamo avviato anche la ristrutturazione di due impianti idrici nella città di Al-Zubair che distribuiscono circa 30 milioni di litri di acqua potabile al giorno. Nel 2021 è proseguita attività di upgrading dell’impianto di fornitura di acqua potabile di Al Barjazia nell’area di Zubair nonché la costruzione di un nuovo impianto nell’area di Bassora. Abbiamo avviato la realizzazione due nuovi treni di trattamento dell’acqua del fiume Shat Al Arab nell’impianto esistente di Al Baradhiya, con una capacità di produrre 800 m3 /h di acqua potabile di cui, si stima, potranno beneficiare almeno 50.500 abitanti di Bassora a partire dalla metà del 2022. È inoltre in corso di completamento/avviamento un impianto di osmosi inversa di Al Burjesia per la produzione di 400 m3 /h di acqua potabile (distretto di Zubair) di cui si stima, beneficeranno a regime circa 38.400 persone.

lancio-photobook-sost.jpg

Energia per lo sviluppo

Un libro fotografico per raccontare il nostro impegno in alcuni dei Paesi in cui operiamo.

SCOPRI DI PIÙ