In questo approfondimento:
  • driver e capisaldi
  • identificare le priorità e implementare le azioni
  • sicurezza sul posto di lavoro

Il nostro impegno: driver e capisaldi

Le persone sono essenziali e fondamentali per tutte le attività di Eni. Possiamo raggiungere i nostri obiettivi aziendali solo grazie alla loro dedizione, e siamo profondamente consci di quanto siano importanti nel creare valore nel tempo. Oltre ad essere “la cosa giusta da fare”, rispettare i diritti dei nostri dipendenti significa creare le condizioni necessarie per una relazione duratura e di mutuo vantaggio. Di conseguenza siamo impegnati a rispettare e a promuovere i diritti dei lavoratori riconosciuti a livello internazionale in tutti i paesi in cui operiamo.

Come primo passo per rispettare le nostre responsabilità in questo campo, analizziamo le convenzioni e gli standard internazionali che possono essere più rilevanti per la nostra attività. Partendo da questa analisi, sviluppiamo un quadro di riferimento complessivo delle politiche e delle norme interne per affermare il nostro impegno a rispettare i diritti dei lavoratori riconosciuti a livello internazionale e chiediamo anche ai nostri Partner Commerciali e ai nostri fornitori di rispettarli. 

Nell’ambito di questo viaggio verso il rispetto dei diritti dei lavoratori, abbiamo tratto un immenso beneficio dal dialogo collaborativo e costante con i sindacati. Inoltre, il coinvolgimento di organizzazioni internazionali come la ILO si è rivelato strategico in termini di opportunità di apprendimento e di risultati concreti.

I nostri processi: identificare le priorità e implementare le azioni

L’assegnazione delle priorità alle aree di miglioramento è stata effettuata sulla base di un criterio di rischio, attraverso processi di valutazione della forza lavoro e analisi gap sia sulla ratifica sia sull’applicazione di standard ILO nei diversi paesi in cui operiamo. Questi processi hanno portato all’adozione di regole e azioni che vanno dall’ulteriore integrazione dei diritti dei lavoratori nel nostro quadro normativo interno al lancio di misure specifiche, compresi programmi di formazione e una strategia multiforme per combattere la discriminazione. Viene prestata una crescente attenzione al monitoraggio delle attività tramite l’identificazione di KPI efficaci e tenendo sotto specifico controllo singoli aspetti importanti come la remunerazione equa e la discriminazione.

A seguito del Seminario sulle Principali Problematiche del 2017, sono state identificate le seguenti problematiche principali relative ai Diritti Umani sul Posto di Lavoro:

  • Discriminazione e pari trattamento in base a religione, etnia e genere
  • Condizioni lavorative sicure e salubri I documenti allegati forniscono informazioni sull’impegno e sulla strategia di Eni volta al rispetto delle Convenzioni fondamentali dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO) e altri Trattati necessari per implementare l’agenda Lavoro Dignitoso dell’ILO.

Il nostro impegno per la salute e la sicurezza delle nostre persone, delle comunità e dei partner

Per informazioni sulle politiche e sui processi di Eni volti ad assicurare la Sicurezza sul posto di lavoro è possibile visitare la relativa pagina. La sezione Salute Globale comprende dettagli sulle nostre politiche e azioni per promuovere la salute della nostra persona e delle comunità e dei partner. Per finire in questa pagina è possibile trovare informazioni dettagliate sull’impegno di Eni per un Ambiente Sano.

Back to top