1086090920

La tutela della salute

La salute delle persone di Eni è centrale per noi, per questo la nostra strategia garantisce elevati standard sanitari e sostiene costantemente la prevenzione.

Siamo impegnati a tutelare e promuovere la salute di tutti. In linea con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle nazioni Unite, e col numero 3 in particolare, consideriamo la salute un obiettivo fondamentale. Per questo le scelte di Eni sono improntate a ridurre il più possibile l’impatto delle nostre attività sull’ambiente, da un lato, e a proteggere e garantire la salute delle persone che lavorano con noi, dall’altro.

Il valore del benessere

I piani di protezione e prevenzione che attuiamo, a ogni livello, hanno l’obiettivo di garantire il benessere fisico, mentale e sociale delle nostre persone, dipendenti, familiari, e delle popolazioni locali, con particolare attenzione alle realtà più fragili in cui operiamo. Ci rivolgiamo sia a chi lavora con noi sia alle popolazioni locali, con iniziative di promozione della salute, di informazione e sensibilizzazione, e di prevenzione dei rischi.

Con i Paesi in cui operiamo lavoriamo costantemente alla tutela della salute delle popolazioni locali, sostenendo i servizi socio-sanitari garantiti dai sistemi di welfare locali e cercando costantemente di migliorare il livello di conoscenza diffusa e prevenzione. In particolare, Eni promuove tra le persone modelli di comportamento salutari che prevengano i fattori di rischio. Inoltre, incentiviamo e incoraggiamo la regolarità dei controlli medici specifici, elemento centrale in ogni strategia di prevenzione per alcune patologie in particolare, quali i tumori e le malattie cardiovascolari.

Tutti impegnati, con lo stesso obiettivo, in tutto il mondo

L’importanza della salute delle persone, in Eni, impone una strategia integrata a ogni livello delle funzioni aziendali. Del resto, solo una sensibilità concreta, esercitata in tutti i rami dell’azienda, consente di tutelare davvero la salute e il benessere delle persone di Eni. Questo approccio si concretizza nei momenti classici della prevenzione. La prevenzione primaria mira a diffondere corretti stili di vita. La prevenzione secondaria lavora per garantire una diagnosi precoce nel caso di patologie. Quella terziaria, infine, interviene quando una patologia va curata ed è poi necessaria una riabilitazione per evitare l’insorgenza di danni maggiori.

Naturalmente, il nostro stesso impegno riguarda tutte le persone che vivono nei territori in cui Eni è presente.

Per i lavoratori all’estero Eni garantisce assistenza attraverso presidi sanitari in loco e convenzioni con importanti organizzazioni sanitarie internazionali che, se necessario, provvedono anche ad un rapido rimpatrio. Siamo attenti alle esigenze dei paesi in cui operiamo, e anche con il supporto di Eni Foundation, realizziamo progetti di rafforzamento dei sistemi di assistenza primaria e campagne di vaccinazioni.

Le iniziative di salute di Eni

Nel 2018 è proseguito il programma di gestione salute per promuovere e mantenere la salute e il benessere delle persone Eni e assicurare un’adeguata gestione del rischio negli ambienti lavorativi.

2016 2017 2018
Health Impact Assessment realizzati (numero) 8 13 20
Dipendenti inseriti in programmi di sorveglianza sanitaria 31.643 30.944 28.807
Numero di servizi sanitari forniti 484.984 450.398 473.437
 di cui a dipendenti 349.763 297.480 320.933
 di cui a contrattisti 72.350 56.573 68.796
 di cui a famigliari 56.677 79.687 66.327
 di cui ad altri 6.194 16.658 17.381
Numero di registrazioni a iniziative di promozione della salute 27.424 56.765 148,130(a)
 di cui a dipendenti 18.245 34.458 57.110
 di cui a contrattisti 7.762 11.739 43.525
 di cui a famigliari 1.417 10.568 47.495
OIFR Occupational Illness Frequency Rate (totale Eni) (denunce di malattie professionali/ore lavorate) x 1.000.000 0,15 0,13 0.16(b)
Denunce di malattie professionali 133 120 81
 di cui impiegati 14 12 10
 di cui precedentemente impiegati 119 108 71

(a) L’incremento del dato relativo al numero di registrazioni a iniziative di promozione della salute rispetto agli anni precedenti dipende prevalentemente dal miglioramento delle attività di
monitoraggio dell’esecuzione delle iniziative stesse.
(b) L’OIFR del 2018 è calcolato considerando il solo perimetro consolidato, a differenza di quello degli anni precedenti. L’OIFR calcolato sulle ore lavorate totali Eni è pari a 0,11.