Le nostre attività negli Emirati Arabi Uniti

Dai recenti accordi in ambito esplorativo e nella raffinazione, la nostra presenza nel Paese è sempre più trasversale grazie alla rilevanza dei progetti Ruwais, Ghasha e alla partnership con ADNOC.

485783025

L’esplorazione di aree ad alto potenziale

Negli ultimi due anni abbiamo firmato accordi di importanza strategica con gli Emirati Arabi Uniti, iniziando nel 2018 con una campagna di acquisizione di asset volta a radicare la nostra presenza nel Paese. In particolare, nell’Emirato di Abu Dhabi abbiamo acquisito due Concession Agreement della durata di 40 anni per l’ingresso, con una quota del 5%, nel giacimento in produzione a olio di Lower Zakum e, con una quota del 10%, nei giacimenti in produzione a olio, condensati e gas di Umm Shaif e Nasr, nell’offshore del Paese. Il corrispettivo complessivo dell’operazione è stato di circa 875 milioni di dollari. Nello stesso anno abbiamo ottenuto l’assegnazione di una quota del 25% nella concessione offshore denominata Ghasha, della durata di 40 anni, che include i giacimenti a gas Hail, Ghasha, Dalma e altri campi offshore situati nella regione di Al Dhafra. Lo start-up produttivo è previsto nel 2022. Nel gennaio 2019 ci siamo aggiudicati l’operatorship con una quota del 70% nei Blocchi esplorativi 1 e 2 nell’offshore del Paese. Il commitment della prima fase prevede studi esplorativi per il Blocco 1 e la perforazione di due pozzi esplorativi e due pozzi di appraisal nel Blocco 2. Sempre a gennaio dello stesso anno abbiamo ottenuto anche tre concessioni onshore esplorative nell’Emirato di Sharjah. In particolare, l’operatorship e una quota del 75% nelle aree A e C e una quota del 50% nell’area B. Il commitment della prima fase esplorativa include la perforazione di un pozzo e studi esplorativi nelle aree A e B e studi esplorativi nell’area C. Infine, ad aprile 2019 abbiamo acquisito una concessione offshore esplorativa anche nell’Emirato di Ras al Khaimah, aggiudicandoci l’operatorship nell’area A con una quota del 90%.

 

La raffinazione in un contesto strategico

Nel luglio 2019 abbiamo completato gli accordi con Abu Dhabi National Oil Company (ADNOC) nella raffinazione e nel trading nell’ambito di una partnership che per noi è strategica. In particolare, abbiamo acquisito una quota nell’attività di raffinazione dell’azienda mediorientale, rilevando il 20% di ADNOC Refining. La partnership in ambito Downstream può contare anche su una posizione geografica vantaggiosa con cui fornire i mercati africani, asiatici e europei. ADNOC Refining, infatti, opera tre raffinerie situate nelle aree di Ruwais e Abu Dhabi e ha una capacità di raffinazione complessiva che supera i 900 mila barili al giorno. Il complesso di Ruwais, in particolare, è il quarto a livello mondiale in termini di capacità produttiva e garantisce un elevato livello di conversione.

 

Con ADNOC per la decarbonizzazione

Puntiamo all'eccellenza operativa delle nostre attività riducendo le emissioni dirette di CO2 negli asset operativi. Sviluppiamo nuove tecnologie volte a catturare, immagazzinare e utilizzare la CO2 per rafforzare la nostra strategia di decarbonizzazione. In linea con il nostro obiettivo, anche ad Abu Dhabi lavoriamo per raggiungere un livello di emissioni nette pari a zero entro il 2030. In particolare, con ADNOC realizzeremo un impianto di cattura e stoccaggio dell’anidride carbonica e un progetto di recupero potenziato di olio nel campo BAB, che ridurrà le emissioni a 360 mila tonnellate all’anno. Inoltre, abbiamo avviato un progetto di elettrificazione dei campi di Lower Zakum, Umm Shaif / Nasr e Dalma, con l’obiettivo di ridurre ulteriormente le emissioni di 200 mila tonnellate all’anno.

Creiamo energia

Lavoriamo ogni giorno per creare sviluppo anche in Medio Oriente, dove negli Emirati Arabi Uniti abbiamo avviato recentemente il progetto Ruwais dedicato all’attività di raffinazione e Ghasha per l’esplorazione, la produzione e lo sviluppo di idrocarburi sul territorio.

Ghasha

Nel 2018 ci è stata assegnata una quota del 25% nella concessione offshore denominata Ghasha e che comprende i giacimenti a gas Hail, Ghasha, Dalma e altri campi offshore. Hail, Ghasha e Dalma sono situati nella regione di Al Dhafra e attingeranno alle risorse del bacino arabo che si stima contenga diversi trilioni di piedi cubi standard di gas recuperabile.

Scopri Ghasha
Scopri Ghasha

La raffinazione a Ruwais

Nel 2018 abbiamo aperto una nuova fase di crescita nel settore della raffinazione acquisendo il 20% della raffineria Ruwais di Abu Dhabi del valore di 3,3 miliardi di dollari. L’acquisizione della raffineria ci consente di aumentare di circa il 35% la nostra capacità di raffinazione e di migliorare in misura significativa le prospettive di redditività.

Scopri Ruwais
Scopri Ruwais
485783025
FOCUS

Abu Dhabi, Il più grande e ricco dei sette emirati potrebbe essere il fattore trainante per l'economia degli EAU.

La crescita economica del Paese insieme allo sviluppo del mercato petrolifero.