Eurasia

Dalla Spagna al Kazakhstan, da Cipro alla Russia sviluppiamo le attività in Eurasia nell’esplorazione e nella produzione, nella raffinazione e nella vendita, nella chimica e nel settore Gas & Power.

1049354324

A cavallo tra due mondi per consolidare la strategia low-carbon

Le nostre sfide

Un super-continente che comprende l’Europa, la Federazione Russa e i Paesi dell’Asia Centrale. Uno spazio immenso e multiforme, sin dalla fine degli anni ’50 al centro delle nostre attività. Oggi questo territorio esteso su 12 fusi orari, con alle spalle un ruolo di primaria importanza nell’economia e la politica mondiale, è al centro delle trasformazioni e delle sfide del XXI secolo. Tra queste figurano per l’Europa la necessità di una nuova spinta propulsiva per rilanciare crescita e stabilità, intervenendo su infrastrutture e innovazione digitale. Dal punto di vista energetico e ambientale le principali sfide sono la crescente dipendenza dalle importazioni e l’esigenza di un’energia più sostenibile, nonché la necessità di una maggiore integrazione e interconnessione dei mercati energetici. Importanti paesi produttori di idrocarburi come la Russia e gli Stati dell’Asia Centrale, crocevia tra Est ed Ovest, sono oggi inseriti nel contesto di un rinnovato “great game” geopolitico, in cui le sfide principali riguardano la ridefinizione dei propri modelli economici e produttivi per far fronte alle nuove sfide globali legate alla transizione energetica oltre alla ricerca di nuovi mercati di sbocco per l’esportazione di oil&gas. I limiti delle sanzioni portano Mosca a cercare nuovi mercati di sbocco e collaborazioni all’esterno della propria tradizionale area di interesse come l’Europa. Medio Oriente e Africa sono le aree dove la Russia sta sempre più orientando la propria attenzione.
 

La strategia

Mentre a Roma, nel 1957 venivano firmati i trattati costituenti la Comunità economica europea, Enrico Mattei lavorava ad un’idea di strategia energetica dell’Europa facendo dell’Eni un laboratorio di progetti. Anche oggi la nostra azienda, attraverso l’integrazione, l’efficienza e l’impiego di soluzioni tecnologiche più avanzate con il minimo impatto sull’ambiente, si inserisce nella nuova politica energetica europea indirizzata a un uso più sostenibile dell’energia, favorendo la decarbonizzazione e sviluppando l’efficienza industriale attraverso il modello dell’economia circolare. Le nostre attività in Europa sono concentrate nella vendita di gas naturale ed energia elettrica, nella distribuzione di prodotti petroliferi e nella chimica. Attraverso la nostra tecnologia, inoltre, ci stiamo aprendo a nuove aree di crescita nell’Upstream. Siamo tra i principali partner europei di Gazprom e collabora con le società russe Lukoil e Novatek in importanti progetti Upstream all’estero come Zohr in Egitto, in Messico, Montenegro e Libano. In Asia Centrale siamo attivi da oltre venti anni in Kazakhstan dove accanto attività Upstream svolte nei siti di Karachaganak e Kashagan, dal 2017 siamo impegnati a promuovere lo sviluppo di progetti per la generazione di energia elettrica da fonti rinnovabili. In Turkmenistan il cane a sei zampe è attualmente l’unica major petrolifera operante, apportando un notevole contributo tecnico e innovativo sia in termini di implementazione di nuove tecnologie di produzione e sviluppo, sia in termini formazione e training del capitale umano e di massimizzazione del local content, un approccio che è sempre stato alla base delle nostre attività a partire dalla innovativa “Formula Mattei”.

1070652968
1/1

I numeri della transizione energetica nel 2018

Si conferma come il principale detentore di riserve di gas
24%
Riserve di gas in Russia
-5,3%, con tutti i grandi paesi produttori in contrazione
~251mld m³
Produzione gas in Europa
La domanda globale di gas è aumentata significativamente
~569mld m³
Consumi di gas in Russia
870+ mld m³ Produzione gas Russia e Asia centrale
Si conferma il trend di crescita iniziato nel 2010
+3%
Produzione mondiale di gas
La domanda di gas cresce in tutte le aree tranne che in Europa (-1,7%)
~566mld m³
Consumi gas in Europa
Nel 2018, le nuove installazioni da fotovoltaico nel mondo sono cresciute di circa il 25%
120000MW
Capacità fotovoltaico installata in Europa
Rispetto al 2016 le nuove installazioni nel mondo sono state inferiori del 3%
404000GWh
Capacità eolico installata in Europa

Gira il tuo smartphone per scoprire di più

I principali progetti sviluppati in Eurasia

Operiamo utilizzando le soluzioni tecnologiche più avanzate e cercando di ridurre al minimo l’impatto sull'ambiente

3/3
Goliat-StrilBarents-DJI_0583.jpg

Goliat

Goliat è stato il primo giacimento a olio a entrare in produzione nel Mare di Barents, in Norvegia.

Il giacimento è stato sviluppato grazie a una FPSO cilindrica unica al mondo, costruita con le più avanzate tecnologie e con una capacità di 1 milione di barili.

Scopri Goliat
cover-kashagan.jpg

Kashagan

Il giacimento di olio e gas offshore è stato scoperto in Kazakhstan nel 2000.  Abbiamo avviato la produzione del primo olio nel 2013. 

Trattiamo il gas prodotto inviandolo alla compagnia di Stato nazionale, gestiamo le fasi di sviluppo del giacimento e l’upgrading delle strutture. 

 

Scopri Kashagan
cover-liverpool-bay-new.jpg

Liverpool Bay

Il progetto avviato nel Galles ci ha permesso di preservare la biodiversità e di promuovere lo sviluppo locale. SDGs: 11,15

A Liverpool Bay abbiamo dato vita a un modello operativo con il quale abbiamo salvaguardato l’area e creato valore per tutti gli stakeholder coinvolti. 

Scopri Liverpool Bay

La nostra presenza

Il nostro impegno nella transizione energetica si concretizza in Eurasia con la decisione di puntare sul gas e sullo sviluppo di nuove tecnologie che favoriscono la decarbonizzazione.