Le nostre attività in Libia

Operiamo nel Paese dal lontano 1959. Attualmente siamo attivi nei settori Exploration & Production e Gas & Power nell’offshore di fronte alla città di Tripoli e nel deserto.

117151288

Esplorazione e programma di sviluppo

Deteniamo 11 titoli minerari (4 permessi esplorativi e 7 permessi produttivi), regolati da contratti di Exploration and Production Sharing Agreement (EPSA). Le attività di esplorazione e sviluppo nel Paese sono raggruppate in 6 aree contrattuali con un Working Interest (WI) del 100% per la fase esplorativa e 50% per la fase di sviluppo. Onshore siamo presenti in area A, B con il giacimento Bu-Attifel, in area E con il giacimento El Feel (Eni 33,3% WI), KNOC 16,6% WI e nelle aree F e D con il giacimento di Wafa. Per quanto riguarda l’offshore le nostre attività si concentrano nell’Area C, con il giacimento a olio di Bouri, e l’Area D con Bahr Essalam. 

Nel corso del 2018 le attività di sviluppo hanno riguardato l’avvio produttivo del progetto offshore di Bahr Essalam fase 2, con la messa in produzione di 10 nuovi pozzi offshore e il completamento delle attività di potenziamento degli impianti di trattamento gas a Mellitah e Sabratha, che hanno incrementato la capacità di trattamento fino a 1.100 milioni di piedi cubi al giorno. A questo progetto si affiancano le attività di ottimizzazione della produzione del campo di Wafa, nel deserto libico. A ottobre 2018 abbiamo firmato con la National Oil Corporation libica e BP una lettera d’intenti (LOI) che ha avviato il processo di assegnazione a Eni di una quota del 42,5% e operatorship dell’EPSA di BP in Libia, con l'obiettivo di rilanciare le attività di esplorazione e sviluppo e di promuovere un ambiente favorevole agli investimenti in Libia. La LOI rafforza inoltre l'impegno a contribuire allo sviluppo sociale del Paese attraverso l'attuazione di iniziative sociali, compresi programmi specifici di istruzione e formazione tecnica.

Attraverso il gasdotto Green Stream portiamo il gas in Italia

Attraverso il gasdotto Green Stream il gas libico prodotto dai giacimenti di Wafa e Bahr Essalam operati da Mellitah Oil & Gas, società operativa compartecipata paritariamente da Eni e NOC, raggiunge l’Italia. Il gasdotto, composto da una linea di 520 chilometri, attraversa il Mar Mediterraneo collegando l’impianto di trattamento di Mellitah sulla costa libica con Gela in Sicilia. La capacità del gasdotto ammonta a circa 8 miliardi di metri cubi all’anno.