visore-garden-cascate-videocitta.jpg

Eni Main Partner di Videocittà

Dal 2 al 4 ottobre a Roma abbiamo presentato tre cortometraggi dedicati alla trasformazione, alla circolarità e all’innovazione.

Il festival della visione al Giardino delle cascate

Da venerdì 2 a domenica 4 ottobre 2020 Eni è stata Main Partner di Videocittà, il festival della visione organizzato a Roma. Quest’anno la location era il monumentale Giardino delle cascate, un’oasi verde all’interno del quartiere EUR che è stata appena restaurata e riaperta integralmente.

L’edizione 2020 del festival era dedicata alle espressioni audiovisive contemporanee e ha offerto tre giorni di contaminazione con arti performative e digitali, installazioni monumentali ed eventi tematici di approfondimento, per conoscere le realtà multiformi delle immagini in movimento.

Eni riconosce da sempre il valore delle immagini come linguaggio per raccontare la propria identità, anche attraverso la produzione di video di qualità, come ad esempio il videomapping che abbiamo realizzato sul Palazzo Eni all’EUR per Videocittà 2019.

video-4-videomapping.jpg

Paradoxa: videomapping sul palazzo Eni

I nostri tre cortometraggi a Videocittà 2020

Durante l'edizione di quest'anno di Videocittà abbiamo presentato tre cortometraggi simbolo di questa attenzione al mondo dell'audiovisivo. Ognuno di essi utilizza un proprio registro linguistico, ma tutti sono legati dalla presenza in essi dei temi e dei valori per Eni più importanti, come la trasformazione e la circolarità, il coraggio di cambiare e la passione per l’innovazione.

You art: un contest sull’arte contemporanea

Sette squadre di studenti tra i 14 e i 19 anni da Italia, Cipro, Ghana ed Emirati Arabi Uniti partecipano a una sfida sull’arte contemporanea strutturata sul format “debate”, dove cioè i partecipanti si confrontano su tesi contrapposte. Il regista Gianluca Santoni racconta il progetto You art, promosso da Eni nell’attesa della Quadriennale di Roma 2020. Il documentario segue le ragazze e i ragazzi portando sullo schermo i loro sogni, le loro paure e le loro speranze, dalle fasi di preparazione fino al contest finale.

you-art-cover.jpg

You art

Oltre i giganti: Don Chisciotte visto dai ragazzi

Una rilettura della celebre lotta di Don Chisciotte contro i mulini a vento in chiave intergenerazionale, da cui emerge la necessità di ripensare il mondo attraverso nuovi paradigmi, con un accento sull’importanza delle rinnovabili e del riciclo dei materiali. Per realizzare il film Giffoni Innovation Hub ha coinvolto 400 ragazzi dai 12 ai 18 anni con domande sui temi dell'energia e della circolarità da cui è emerso forte l'elemento della trasformazione come filo conduttore della narrazione. Da queste risposte Marco Renda ha sviluppato e diretto il corto che è stato presentato in anteprima fuori concorso al Giffoni Film Festival 2020.

video-2-corto-Giffoni.jpg

Oltre i giganti

FM 29.010: le soluzioni nascono dalla collaborazione

Un villaggio nel cuore delle Dolomiti rimane isolato a causa di una tempesta. Due vicini di casa, che più diversi non potrebbero essere, dovranno mettere da parte i dissapori e unire le forze per un obiettivo comune: ridare energia al paese e metterlo di nuovo in comunicazione col mondo. Diretto dal giovanissimo Lorenzo Cassol, originario di Belluno, il corto è frutto della Short Movie Challenge “Passaggio a Nord Est”, un contest per registi e videomaker delle regioni Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia, organizzato con il supporto di Cortinametraggio. La giuria composta da esperti di Eni gas e luce ha scelto il soggetto di Lorenzo Cassol fra decine di candidature ricevute. Il film è stato presentato alla Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia 2020.

video-3-FM29010.jpg

FM 29.010