Rapporti con il territorio | Ricerca, sviluppo e tecnologia

Eni è gold sponsor della Maker Faire

09 ottobre 2015 11:00 AM CEST

Roma, 9 ottobre 2015 - Eni è gold sponsor dell’iniziativa"Maker Faire – the European Edition" che si terrà a Roma dal 16 al 18 ottobre presso gli spazi della "Sapienza" Università di Roma.

Maker Faire è il più grande evento di innovazione al mondo, celebrazione annuale del cosiddetto"Maker Movement": una mostra dedicata a tutta la famiglia dei makers che mette al centro creatività e inventiva nel mondo dell’ICT, della robotica e dell’automazione. In questa occasione gli innovatori del terzo millennio mostreranno i progetti a cui stanno lavorando e condivideranno il sapere tecnologico e artigiano legato al mondo hi-tech. Il movimento dei makers, infatti, si basa sulla riutilizzazione e condivisione dei risultati, sulla creatività e sull’innovazione. Anche per Eni l’innovazione tecnologica è un elemento chiave: rende possibile l’accesso a nuove risorse energetiche, migliora il loro recupero dal sottosuolo e l’efficienza di utilizzo, riducendo allo stesso tempo l’impatto sull’ambiente.

Per questo, dopo il successo dello scorso anno Eni, torna alla Maker con lo stand "Innovation for Energy" per presentare gli ultimi risultati dell’innovazione tecnologica firmata dal cane a sei zampe, con un focus dedicato al tema della sicurezza dei lavoratori. E’ il caso delle wearable technologies, frutto del progetto Safety++ tra Eni e MIT (Massachusetts Institute of Technology) nell’ambito della collaborazione MIT-energy initiative. Safety ++ si pone l’obiettivo di migliorare i dispositivi di protezione individuale esistenti in ambito industriale (vesti ignifughe, scarpe anti-infortunio, moschettoni) rendendoli intelligenti e interconnessi. Testato nel Safety Competence Center Eni di Gela ogni wearable è in grado di facilitare l’acquisizione di informazioni sulle condizioni degli ambienti di lavoro e sullo stato di salute degli operatori grazie al collegamento in tempo reale con la sala di controllo.

Sul tema dei safety wearable device insiste anche il progetto R&D upstream"Operator Training System" - presentato per la prima volta da Eni in occasione della fiera -  che permette di riprodurre e simulare esattamente il comportamento di qualsiasi impianto industriale. La soluzione offre la possibilità di interagire e prendere confidenza con scenari operativi e di emergenza valutando la conseguenza delle singole azioni eseguite,"immergendo" l’utente in un mondo virtuale che replica fedelmente la realtà. Il sistema è in grado di formare gli operatori su tutte le attività quotidiane in impianto (navigazione, giro di ronda, attività di manutenzione) e consente all’utente di riconoscere apparecchiature, strumenti, valvole e fornire tutte le informazioni necessarie per svolgere le attività previste in modo semplice e immediato.

La sicurezza sul lavoro sarà anche oggetto di un contest in forma di hackathon, lanciato da Eni come anteprima della Maker Faire negli spazi del"MACRO" Museo – Museo d’Arte Contemporanea di Roma. In una maratona di 32 ore circa, dal 10 all’11 ottobre, makers da tutto il mondo si sfideranno per realizzare soluzioni progettuali volte a migliorare la sicurezza dei lavoratori in ambito industriale. Eni premierà il gruppo vincitore con un viaggio di cinque giorni a Boston con visita al MIT.  Uno spazio importante sarà riservato anche al tema delle energie rinnovabili, con i progetti di punta del Centro Ricerche per le Energie Non Convenzionali Eni-Donegani, i concentratori solari luminescenti (LSC) e i pannelli fotovoltaici organici ad alta flessibilità (OPV). Entrambe le tecnologie saranno declinate in altrettante soluzioni applicative pratiche degli studenti del PiùLab, laboratorio di 3D-printing all’avanguardia del Politecnico di Milano. Completa il focus tecnologico Eni di questa edizione il SAR (Sistema di rifornimento automatico), macchina in grado di garantire un rifornimento di carburante veloce ed efficiente, consentendo al conducente di rimanere nel proprio veicolo incrementando la sicurezza del rifornimento e riducendone il tempo di attesa fino al 30 per cento. Maker Faire sarà l’occasione per parlare anche di smart mobility: Enjoy vettore di car sharing ufficiale della manifestazione presenterà’ per l’occasione al pubblico romano il primo scooter sharing a rilascio libero, realizzato in partnership con il Gruppo Piaggio e Trenitalia e già attivo a Milano.

Eni è gold sponsor della Maker Faire

PDF 82.12 KB 09 ottobre 2015 CEST 11:00
PDF 82.12 KB