Overview

Egitto
In questo approfondimento:

  • le principali attività legate al settore upstream che Eni svolge in Egitto dal 1954
  • un focus sulle attività produttive relative ai progetti Nooros e Zohr
  • le sedi e i contatti societari di Eni in Egitto

Exploration & Production

Eni è presente in Egitto dal 1954; nel 2018 la produzione di idrocarburi è stata di 300 mila boe/giorno in quota Eni, rappresentando circa il 16% della produzione annuale Eni di idrocarburi. Eni opera su una superficie complessiva sviluppata e non sviluppata di 15.903 chilometri quadrati (5.248 chilometri quadrati in quota Eni). Le principali attività produttive operate da Eni sono condotte:

  • nel blocco Shorouk (Eni 50%) nell’offshore del Mediterraneo con il giacimento giant a gas di Zohr;
  • nella concessione Sinai, principalmente nei giacimenti Belayim Marine-Land ed Abu Rudeis (Eni 100%);
  • nel Deserto Occidentale nelle concessioni Melehia (Eni 76%), Ras Qattara (Eni 75%) e West Abu Gharadig (Eni 45%);
  • nelle concessioni di Ashrafi (Eni 50%), Baltim (Eni 50%), Nile Delta (Eni 75%), North Port Said ( Eni 100%), North Razzak (Eni 100%) e Temsah (Eni 50%).

Inoltre Eni partecipa nelle concessioni in produzione di Ras el Barr (Eni 50%) e South Ghara (Eni 25%). Le attività di esplorazione e produzione di Eni in Egitto sono regolate da contratti di Production Sharing Agreement.

Nell’agosto 2018, sono stati approvati dalle Autorità egiziane i seguenti accordi:

  • l’assegnazione ad Eni della quota dell’85% nella licenza esplorativa Nour nell’offshore del Delta del Nilo orientale. Nel dicembre 2018 è stata ceduta una quota del 20% a Mubadala Petroleum e una quota del 25% a BP nella concessione di Nour. A seguito dell’operazione Eni detiene una quota del 40%;
  • l’estensione di dieci anni a partire dal 2021 della concessione Nile Delta contenente la concessione Abu Madi West con il giacimento di Nooros;
  • l’estensione dell’attività esplorativa nel permesso di El Qar’a (Eni 75%), all’interno della prolifica area produttiva denominata Grand Nooros Area;
  • l’estensione per un ulteriore periodo di cinque anni della concessione di Ras Qattara nel Western Desert;
  • e l’estensione della concessione di sviluppo di Faramid (Eni 100%).

 

L’attività esplorativa ha avuto esito positivo con:

  • il pozzo FaramidS1X, mineralizzato a gas, nella concessione East Obayed (Eni 100%);
  • le scoperte a olio A-2X e B1-X e con la recente scoperta a gas e condensati A-1X nel permesso South West Meleiha (Eni 100%);
  • e con il pozzo Nour-1 mineralizzato a gas nella licenza esplorativa Nour.

 

Blocco Shorouk

Nel giugno 2018 è stata completata la cessione della quota del 10% del giacimento Zohr a Mubadala Petroleum, per un ammontare pari a $934 milioni. Nel settembre 2018, con un anno di anticipo rispetto al piano di sviluppo, il progetto Zohr ha raggiunto il target di plateau produttivo pari a 365 mila boe/giorno (110 mila boe/giorno in quota Eni) con il completamento delle attività di drilling e la realizzazione e start-up delle quattro unità di trattamento onshore pianificate, oltre all’unità di trattamento avviata alla fine del 2017, portando la capacità installata ad oltre 57 milioni di metri cubi/giorno. Il plateau produttivo, rivisto al rialzo fino a circa 91 milioni di metri cubi giorno, è atteso nel corso del 2019 con il completamento e l’avvio di ulteriori tre unità di trattamento onshore del gas e di ulteriori tre pozzi produttori per un totale di 13 pozzi complessivi.

Nell’ambito delle iniziative di social responsibility sono in corso di implementazione i programmi definiti dal Memorandum of Understanding firmato nel 2017. L’accordo, che affianca le attività di sviluppo del progetto Zohr, definisce due progetti di intervento da realizzarsi nell’arco di quattro anni. Il primo prevedeva la ristrutturazione della clinica di El Garabaa, nei pressi delle facility produttive onshore di Zohr, e la fornitura di tutte le necessarie attrezzature medico-sanitarie. Le attività previste sono state completate nel maggio 2018. Il secondo progetto, per un valore complessivo di $20 milioni, include diverse iniziative di supporto socio-economico e sanitario a favore delle comunità locali nell’area di Zohr e Port Said.

Il programma ha identificato in accordo con gli stakeholder dell’area e le Autorità del Paese, tre aree di intervento:

  • acquacoltura ed attività ittiche, in particolare con la costruzione di un distretto ittico. Le attività sono state avviate nel corso del 2018;
  • progetti sanitari. In accordo con il Ministero della Salute è stato definito un primo progetto che prevede la costruzione di Primary Health Care Center che fornirà servizi sanitari a circa 60 mila persone nell’area di Port Said. Il completamento delle attività è previsto nel 2019. Il progetto include oltre alla realizzazione delle infrastrutture identificate ulteriori iniziative nell’ambito della formazione e prevenzione sanitaria;
  • e programmi a supporto dei giovani, in particolare con la costruzione di un centro giovanile il cui completamento è atteso nel 2019.

 

Sinai

Produzione La produzione dell’area è stata di 66 mila barili/giorno (44 mila in quota Eni) ed è fornita principalmente dai giacimenti Belayim Marine e Belayim Land.

Sviluppo Nel corso dell’anno sono state eseguite attività di infilling e ottimizzazione della produzione per contrastare il declino produttivo. Inoltre nell’area è stato completato il progetto di water reinjection consentendo di raggiungere lo zero water discharge.

 

North Port Said

Produzione Nel 2018 la produzione della concessione è stata di circa 20 mila boe/giorno (circa 15 mila in quota Eni), circa 2,5 milioni di metri cubi/giorno di gas e circa 2 mila barili/giorno di condensati. Parte della produzione della concessione è destinata all’impianto di proprietà United Gas Derivatives Co. (Eni 33,33%) con una capacità di trattamento di 37 milioni di metri cubi di gas/giorno e una produzione annua di circa 133 mila tonnellate di propano, 72 mila tonnellate di GPL e circa 1 milione di barili di condensati.

 

Baltim

Produzione Nel 2018 la produzione della concessione è stata di circa 18 mila boe/giorno (circa 6 mila in quota Eni); circa 2 milioni di metri cubi/giorno di gas e circa 3 mila barili/giorno di condensati.

Sviluppo Le attività in corso riguardano lo sviluppo del progetto offshore di Baltim South West. Il progetto sanzionato nel 2018 prevede uno sviluppo accelerato con start-up atteso nel corso del 2019.

 

Nile Delta

Produzione La produzione è fornita principalmente dal progetto Nidoco NW e satelliti nell’ambito della Great Nooros Area, nella concessione Abu Madi West, che nel 2018 ha prodotto 213 mila boe/giorno (105 mila boe/giorno in quota Eni).

Sviluppo Le attività di sviluppo hanno riguardato il completamento e lo start-up di ulteriori due pozzi di sviluppo addizionali nel giacimento Nooros e la realizzazione di una pipeline per il trasporto del gas all’impianto di trattamento di El Gamil. Il completamento delle attività è previsto nel 2019.

Esplorazione Nel febbraio 2019 è stato assegnato a Eni un nuovo blocco esplorativo nell’onshore del Delta del Nilo, West Sherbean (Eni 50%, operatore), in prossimità del giacimento in produzione di Nooros. In caso di successo esplorativo, le attività di sviluppo potranno avvalersi delle infrastrutture esistenti.

 

Ras el Barr

Produzione Nel 2018 la produzione dell’area è stata di 40 mila boe/ giorno (15 mila in quota Eni), principalmente gas proveniente dai giacimenti Ha’py e Seth.

 

El Temsah

Produzione La concessione comprende principalmente i campi di Tuna, Temsah e Denise, la cui produzione nel 2018 è stata di circa 47 mila boe/ giorno (circa 12 mila in quota Eni); circa 6,5 milioni di metri cubi/giorno di gas e circa 3 mila barili/giorno di condensati in quota Eni.

 

Deserto Occidentale

Produzione L’area comprende le concessioni produttive di Meleiha, Ras Qattara e West Abu Gharadig che nel 2018 hanno prodotto circa 49 mila barili/giorno (circa 24 mila barili/giorno in quota Eni). Nel corso dell’anno sono state eseguite attività di infilling e ottimizzazione della produzione.

Esplorazione Nel febbraio 2019 è stato assegnato ad Eni il blocco esplorativo onshore di South East Siwa con una quota del 100%.

Gas & LNG Marketing & Power

In Egitto, la produzione di gas naturale ammonta a 34,5 milioni di metri cubi al giorno.

Sedi e contatti

Exploration & Production 
Ieoc Production B.V. 
Building No. 200 and 201, Second Sector of City Centre, Fifth Settlement
New Cairo,
Arab Republic of Egypt
P.O. Box: 2 - Fifth Settlement, 11835


Tecnomare Egypt Ltd. 
4A St. 200, Degla, Maadi - Cairo, Egypt 
Tel. +20 2 7028432 
+20 2 7028349 
Fax. +20 2 7028461

Gas & Power 
Egyptian International Gas Technology Co. 
Gastec Building 
El Teseen -5th Street Settlement Area 
Cairo - Egypt

Back to top