Overview

Egitto
In questo approfondimento:

  • le principali attività legate al settore Upstream che Eni svolge in Egitto dal 1954;
  • un focus sulle attività produttive relative ai progetti Nooros e Zohr;
  • le sedi e i contatti societari di Eni in Egitto

Upstream

Nel 2017 la produzione di idrocarburi è stata di 230 mila boe/giorno in quota Eni, rappresentando il 12,66 % della nostra produzione annuale. Eni opera su una superficie complessiva sviluppata e non sviluppata di 25.375 chilometri quadrati (9.192 chilometri quadrati in quota Eni).

L’attività esplorativa ha avuto esito positivo con i pozzi near-field di Meleiha South 1X, Aman East 1X e Karnak Deep 1X mineralizzati a olio, nella concessione Meleiha (Eni 76%). Le scoperte sono state collegate alle facility produttive presenti nell’area.

Nell’ambito della strategia Eni di Dual Exploration che consente di perseguire contemporaneamente al rapido sviluppo delle riserve scoperte, la loro parziale diluizione al fine di anticiparne la monetizzazione del valore, è stata completata, con l’approvazione del governo egiziano, la cessione di una quota complessiva del 40% di Zohr nel blocco offshore di Shorouk. In particolare gli accordi di cessione hanno riguardato:

  • una quota del 10% a BP, per un ammontare pari a $375 milioni e il rimborso pro-quota degli investimenti sostenuti per circa $150 milioni;
  • una quota del 30% a Rosneft, per un ammontare di $1.125 milioni e il rimborso pro-quota degli investimenti sostenuti per circa $450 milioni.

Nel dicembre 2017, è stata avviata in meno di 2 anni e mezzo dalla scoperta, un tempo record per questa tipologia di giacimento, la produzione a gas di Zohr (Eni 60%, operatore), attraverso pozzi e facility sottomarine.

La produzione è attualmente convogliata tramite sealine al primo treno di trattamento del nuovo impianto onshore con una capacità di circa 10 milioni di metri cubi/giorno. Lo schema di progetto di Zohr prevede la realizzazione di altri 7 treni di trattamento gas che consentiranno il ramp-up della produzione fino a raggiungere il livello di plateau pari a circa 76 milioni di metri cubi/giorno. Proseguono le attività di sviluppo con le attivita di drilling con progressivo avvio produttivo dei 20 pozzi pianificati, di cui 6 attualmente completati; e la costruzione delle facility di trattamento. Il giacimento ha un potenziale di oltre 850 miliardi di metri cubi di gas in posto (circa 5,5 miliardi di boe). Nel marzo 2018 è stata definita la cessione di un’ulteriore quota del 10% del giacimento Zohr a Mubadala Petroleum, per un ammontare pari a $934 milioni. Il completamento della transazione è subordinato alla realizzazione di alcune condizioni e di tutte le autorizzazioni previste.

Nell’ambito delle iniziative di social responsability, è stata completata la ristrutturazione della clinica di El Garabaa, nei pressi delle facility produttive onshore di Zohr, e la fornitura di tutte le necessarie attrezzature medico-sanitarie. Nel marzo 2017 è stato firmato con le Autorita locali un Memorandum of Understanding. L’accordo, che affianca le attività di sviluppo, e finalizzato ad implementare nel corso dei prossimi quattro anni diverse iniziative di supporto socio-economico e sanitario delle comunita locali nell’area di Zohr e Port Said. I programmi, per un valore complessivo di $20 milioni, saranno completamente finanziati da Eni e dai suoi partner del progetto Zohr. Sono state identificate tre principali aree di intervento:

  • acquacoltura e attività ittiche;
  • progetti sanitari;
  • programmi a supporto dei giovani.

 

Nel 2018 è prevista la costruzione di una clinica e di un centro giovanile nella zona sud-occidentale di Port Said; l’avvio delle attività per un centro di acquacoltura prossimo agli impianti onshore di Zohr.

E’ stato sanzionato il progetto offshore di sviluppo Baltim South West (Eni 50%, operatore) nel Delta del Nilo che prevede la messa in produzione di 6 pozzi attraverso l’installazione di una piattaforma produttiva e facility di collegamento all’impianto esistente di trattamento gas nell’area di Nooros (Eni 75%).

Le altre attività di sviluppo hanno riguardato:

  • attività di infilling e ottimizzazione della produzione nelle concessioni del Golfo di Suez (Eni 100%), North Port Said (Eni 50%) e Meleiha (Eni 76%);
  • lo start-up di tre pozzi addizionali e il completamento della seconda e della terza unita di trattamento del giacimento Nooros, con il conseguimento di un livello produttivo pari a circa 33 milioni di metri cubi/giorno.

Sedi e contatti

Exploration & Production 
Ieoc Production B.V. 
Building No. 200 and 201, Second Sector of City Centre, Fifth Settlement
New Cairo,
Arab Republic of Egypt
P.O. Box: 2 - Fifth Settlement, 11835


Tecnomare Egypt Ltd. 
4A St. 200, Degla, Maadi - Cairo, Egypt 
Tel. +20 2 7028432 
+20 2 7028349 
Fax. +20 2 7028461

Gas & Power 
Egyptian International Gas Technology Co. 
Gastec Building 
El Teseen -5th Street Settlement Area 
Cairo - Egypt

Back to top