In questo approfondimento:
  • Incolumità a tutto tondo
  • Gestione degli asset

Incolumità a tutto tondo

Tutte le nostre competenze tecniche e gestionali sono focalizzate sulla prevenzione di incidenti significativi, in particolare esplosioni, incendi, dispersioni tossiche e danni associati a rilasci di energia o di sostanze pericolose, come prodotti chimici e petroliferi. Attraverso la gestione della sicurezza di processo, Eni si è dotata di personale e strutture specializzate in identificazione, valutazione, prevenzione e mitigazione dei rischi che potrebbero risultare da malfunzionamenti di processo, di apparecchiature o da inadeguatezza delle procedure.

Gestione degli asset

Nell’ambito del sistema di gestione HSE (Salute, Sicurezza, Ambiente), Eni ha sviluppato e implementato un sistema di gestione della Sicurezza di Processo che si prefigge lo scopo di prevenire e mitigare i rischi di incidente significativo attraverso l’applicazione di elevati standard gestionali e tecnici. L’applicazione di tale sistema di gestione ha come risultato la corretta gestione degli asset durante il loro ciclo di vita attraverso:

 

  • la progettazione,in accordo con gli standard tecnici e di sicurezza applicabili, utilizzando adeguate metodologie e competenze di identificazione del rischio in fase di progettazione e definizione delle misure preventive e mitigative coerenti con il livello di tollerabilità del rischio definito dalla legislazione e dagli standard societari
  • la costruzione in accordo con i requisiti di progettazione e con i requisiti identificati nel corso delle analisi di rischio effettuate in fase di progettazione
  • l’esercizio in accordo con un’adeguata e aggiornata documentazione tecnica e operativa, la conoscenza dei processi tecnologici e dei relativi rischi, l’utilizzo di risorse umane e gestionali adeguate
  • la manutenzionein accordo alle best practice tecniche e gestionali relative a tecnologia, manutenzione e ispezioni finalizzata al mantenimento di un elevato livello di affidabilità e integrità strutturale delle apparecchiature, dei componenti e della strumentazione
  • la gestione delle modificheimpiantistiche, tecnologiche e organizzative subordinate a una corretta identificazione e gestione dei rischi
  • il decommissioningdegli asset non più utilizzati in accordo con adeguate modalità di gestione del rischio residuale.
Back to top