In questo approfondimento:
  • Procedure Speciali dell’ONU su Impresa e Diritti Umani
  • L’Organizzazione Internazionale del Lavoro
  • Il Global Compact dell’ONU
  • L’Istituto Danese per i Diritti Umani
  • L’IPIECA
  • Il World Business Council for Sustainable Development
  • L’Istituto per Diritti Umani e Impresa
  • Commissione Europea

Eni sfrutta relazioni di lunga durata con una gamma di noti esperti di Diritti Umani ed organizzazioni attive sull’argomento al fine di raggiungere molteplici obiettivi che vanno dall’assumere azioni comuni per migliorare la propria comprensione di argomenti d’avanguardia, a contribuire al dibattito su Impresa e Diritti Umani scambiando le lezioni e le best practice apprese. Potete trovare qui un elenco delle collaborazioni/partnership su altri argomenti legati al tema della sostenibilità.

Procedure Speciali dell’ONU su Impresa e Diritti Umani

Nel 2009 Eni ha partecipato alle consultazioni precedenti all’approvazione dei Principi Guida dell’ONU sviluppati dal Professor John Ruggie, all’epoca Rappresentante Speciale del Segretario Generale dell’ONU sui Diritti Umani e da società multinazionali e altre imprese. Rappresentanti di Eni hanno partecipato al Forum ONU su Impresa e Diritti Umani sin dalla sua prima edizione tenuta nel 2012, e ha gradito la preziosa opportunità di comprendere la prospettiva delle ONG e dei portatori di diritti e ascoltare il loro dialogo con istituzioni e società internazionali. A seguito della nomina del Gruppo di Lavoro dell’ONU su Impresa e Diritti Umani, Eni ha partecipato alla Community of Practice promossa dal Gruppo di Lavoro dell’ONU su Impresa e Diritti Umani per l’integrazione dei Diritti Umani nei processi di valutazione del rischio aziendale.

L’Organizzazione Internazionale del Lavoro

Grazie alla collaborazione con l’ILO e l’istituto di formazione dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro, Eni ha sviluppato una serie di iniziative sulle pari opportunità, compresi seminari online e studi sul quadro di riferimento normativo internazionale. Eni è entrata a far parte del Global Business Network for Social Protection Floors promosso dall’ILO nel 2015 per condividere le prassi che le multinazionali hanno adottato in relazione alla sicurezza sociale.

Il Global Compact dell’ONU

Eni ha firmato il Global Compact dell’ONU sin dal 2001, e la propria Comunicazione sull’Avanzamento è stata qualificata come Livello Avanzato sin dal 2009: questo è un risultato importante considerando i rigidi requisiti per ottenere tale livello. Eni partecipa ai gruppi di lavoro internazionali del Global Compact su problematiche relative a lavoro, Diritti Umani e anti-corruzione. I gruppi di lavoro forniscono significative opportunità per una collaborazione intersettoriale riguardante i trend emergenti, le lezioni apprese e le best practice.Eni partecipa inoltre alla iniziativa LEAD nell’ambito del Global Compact, riservata alle società che il Global Compact considera essere in grado di assumere un ruolo di leadership internazionale grazie al proprio impegno in termini di sviluppo sostenibile, non solo rispettando i propri 10 principi, ma anche promuovendo gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’ONU. Per una descrizione della partecipazione di Eni al Global Compact, cliccare su questa pagina.

L’Istituto Danese per i Diritti Umani

Eni coopera dal 2008 con l’Istituto Danese per i Diritti Umani (DIHR). La partnership comprende una vasta gamma di attività, dal supporto sul come strutturare il processo di Due Diligence di Eni sui Diritti Umani a progetti dedicati a specifici siti operativi, compresi rispetto dei Diritti Umani e valutazione dell’impatto. Come si auto presenta l’Istituto “il DIHR è l’Istituzione Nazionale Danese per i Diritti Umani. Nel quadro di questo mandato legale, DIHR può relazionarsi direttamente con il settore privato. Lo scopo di queste relazioni è di affrontare gli impatti negativi e positivi sui Diritti Umani delle attività aziendali in tutto il mondo. DIHR cerca di diffondere pubblicamente le conoscenze basate sull’esperienza conseguita nei progetti di coinvolgimento delle aziende al fine di far progredire i Diritti Umani nel settore aziendale nel suo complesso. Essendo un Istituzione Nazionale per i Diritti Umani indipendente, DIHR non offre supporto pubblico a specifici attori societari”.

IPIECA

La partecipazione di Eni all’IPIECA, l’associazione che riunisce le società del settore petrolifero per migliorare l’ambiente e le performance sociali del settore è strategica. Oltre ad essere membro della Task Force sui Diritti Umani, Eni partecipa ai Gruppi di Lavoro incentrati su diversi argomenti con un collegamento diretti alle problematiche relative ai Diritti Umani, compresi i Gruppi di Lavoro su Responsabilità Sociale, Catena Logistica, Cambiamento Climatico, Salute, Acqua, Sversamenti di Petrolio e Biodiversità e Servizi Ecosistema.

Il World Business Council for Sustainable Development

Eni partecipa al World Business Council for Sustainable Development (WBCSD). Fra le altre attività, Eni partecipa al lavoro dei cluster Impatto Sociale e Clima ed Energia e alle attività ed eventi incentrati su Impresa e Diritti Umani.Per una descrizione della partecipazione di Eni nel WBCSD, cliccare su questa pagina.

L’Istituto per Diritti Umani e Impresa

Eni collabora con l’Istituto per i Diritti Umani e Impresa (IHRB), una organizzazione indipendente che lavora come centro globale di eccellenza e competenza sulle problematiche relative alle relazioni fra imprese e Diritti Umani. L’IHRB si interfaccia dimettente con capi azienda, rappresentanti dei governi e altri portatori di interessi per valutare l’efficacia di politiche, prassi operative e delle iniziative di molteplici rilevanti portatori di interessi su questo importante aspetto. L’Istituto inoltre fornisce analisi sulle performance di governi, società e altri portatori di interessi nel campo dei Diritti Umani. Eni ha contributo attivamente alle attività dell’IHRB dal 2012.

Commissione Europea

Nel 2012, Eni ha partecipato alle consultazioni tenute dalla Commissione Europea in relazione alla redazione delle Linee Guida per il settore petrolifero sull’implementazione dei Principi Guida delle Nazioni Unite su Impresa e Diritti Umani, nonché delle Linee Guida per le Agenzie di Impiego e per il Lavoro.

Back to top