In questo approfondimento:
  • il riconoscimento dei Diritti delle comunità ospitanti
  • il cluster dei diritti delle comunità

Impegno di Eni a rispettare i Diritti Umani delle comunità locali

L’impegno di Eni a rispettare i Diritti Umani delle comunità locali è, insieme alla protezione dell’ambiente e allo sviluppo socialmente responsabile delle comunità in cui opera Eni, uno dei principi che contribuisce alla nostra creazione del valore (sia per Eni sia per le comunità), così come riconosciuto nelle nostre Linee Guida del Sistema di Gestione della Sostenibilità (di seguito indicate come MSG).

L’impegno a rispettare i Diritti Umani delle comunità locali è strutturato intorno al riconoscimento di:

  • il principio fondamentale di consultazione libera, preventiva, informata;
  • la prassi consolidata di effettuare valutazioni di impatto ambientale, socioeconomico e culturale, compresi quelli relativi alle persone indigene, al fine di identificare, prevenire e quando applicabile mitigare il possibile effetto negativo potenziale e/o effettivo sui Diritti Umani causato dalla società, a cui la stessa ha contribuito o a cui è associata, come ad esempio quelli relativi a:
      • diritto a cibo e acqua potabile adeguati, al più alto standard possibile di salute fisica e mentale, ad un’abitazione adeguata, alla scolarità e diritti speciali di indigeni e appartenenti alle tribù.
  • l’impegno fondamentale ad evitare il reinsediamento delle comunità locali e fornire una adeguata compensazione in caso di acquisizione inevitabile di terreni e di reinsediamenti delle persone coinvolte con cui devono comunque essere raggiunti degli accordi.

Le principali problematiche relative ai Diritti Umani

Questi aspetti sono stati definiti “problematiche principali relative ai Diritti Umani” nel corso di un seminario tenuto nel 2017, organizzato al momento dell’avvio delle attività del Gruppo di Lavoro Impresa e Diritti Umani di Eni. Le problematiche principali sono rappresentate da quei Diritti Umani che rischiano di subire l’impatto più grave in conseguenza delle nostre attività aziendali (i più rilevanti impatti sui Diritti Umani). In effetti il cluster delle problematiche principali relative ai Diritti Umani comprende i diritti delle comunità come ad esempio “i diritti sui terreni” e “gli impatti ambientali che portano ad impatti su sostentamento, salute, disponibilità di acqua per le comunità e gli indigeni”. Eni implementa strategie, strumenti e azioni specifiche, nonché le relative attività di monitoraggio per gestire queste problematiche. Per informazioni sulle politiche e sui processi di Eni riguardanti le problematiche ambientali e sanitarie che possono essere rilevanti anche per le comunità, è possibile visitare la sezione Salute Globale e le pagine Ambiente che comprendono dettagli sulle nostre politiche e azioni per promuovere la salute del nostro personale, delle comunità e dei partner e l’impegno di Eni per un Ambiente Sano.
Back to top