• EVENTI

Gela: Macchitella Lab, definito il contratto tra Bioraffineria e Comune per l’avvio del Centro polifunzionale

Gela (CL), 15 gennaio 2024 – Il Centro polifunzionale Macchitella Lab è quasi realtà: è stato infatti definito e trasmesso al Comune di Gela il contratto di comodato d’uso gratuito di 2 anni che attribuisce al Comune di Gela, la gestione dell’ex Casa Albergo Eni. L’immobile, completamente riqualificato e ristrutturato, potrà avviare le attività previste, in attesa di finalizzare la futura cessione definitiva dell'immobile all’amministrazione comunale, come previsto dagli accordi sottoscritti nel 2017, in merito alla quale proseguono le interlocuzioni.

 

Il contratto prevede da parte della Bioraffineria di Gela la concessione gratuita al Comune per l'uso dell'immobile per un periodo di due anni, con possibilità di proroga. Il Comune si impegnerà a utilizzare l'immobile esclusivamente per le attività previste dal Progetto Macchitella Lab e a sostenere le spese ordinarie. È quindi nelle fasi conclusive l’iter avviato nel settembre 2020, che prevedeva il completamento dei lavori di ristrutturazione dell'Ex Casa Albergo che un tempo ospitava il personale Eni che operava nel sito, e la sua trasformazione in un centro polifunzionale, che potrà avere una nuova funzione per la cittadinanza come centro per aggregazione territoriale, formazione universitaria e imprenditoria giovanile. I lavori di ristrutturazione dell’immobile, costati circa tre milioni di euro, sono stati conclusi nel dicembre 2022 e sono stati totalmente finanziati con i fondi delle compensazioni dovute per le attività Eni sul territorio.

Rapporti con i Media - Milano

ufficio.stampa@eni.com

Rapporti con i Media - Roma

ufficio.stampa@eni.com

Investor Relations

Piazza Vanoni, 1 - 20097 San Donato Milanese (MI)

investor.relations@eni.com

Centralino

Ufficio Stampa

ufficio.stampa@eni.com

Numero verde azionisti (dall’Italia)

segreteriasocietaria.azionisti@eni.com

Numero verde azionisti (dall’estero)

investor.relations@eni.com


Back to top
Back to top