Eni: Joule premia tre start-up all’interno della call Switch2Product promossa da Polihub

Joule sostiene i giovani imprenditori siciliani con il progetto “Passione e Innovazione a Confronto”

24 settembre 2021
3 min di lettura
24 settembre 2021
3 min di lettura
Si chiude oggi il programma formativo della Scuola di Impresa di Eni rivolto a 40 studenti degli istituti scolastici di Gela (PCTO) e dell’ITS Steve Jobs di Caltagirone, che prevede borse di studio per tutti i partecipanti a completamento del percorso

Roma, 24 settembre 2021 – Un progetto a supporto del territorio siciliano, che nasce dalla volontà di Joule di rivolgersi ai giovani sostenendoli nell’orientamento scolastico, con un evento ispirazionale mirato a sviluppare l’imprenditorialità nei ragazzi nell’ottica delle grandi sfide del presente, come quella del cambiamento climatico, e dove la passione e l’innovazione fanno da sfondo a un percorso attivo di conoscenza di sé stessi e dell’altro.

Sono queste la basi su cui poggia “Passione e Innovazione a confronto”, evento organizzato da Joule, la scuola di Eni per l’impresa, svoltosi il 23 e 24 settembre in modalità distance, che ha visto la partecipazione di 40 studenti provenienti dagli istituti scolastici di Gela (PCTO-Percorsi per le Competenze Trasversali e per l'Orientamento) e dall’ITS Steve Jobs di Caltagirone. I ragazzi sono stati coinvolti in diverse attività formative per allenare le loro capacità comunicative, fornire loro strumenti adeguati per validare ipotesi a partire dalle proprie passioni e interessi, e sviluppare le proprie capacità imprenditoriali con l’obiettivo di individuare azioni legate ad economia circolare, sostenibilità e transizione energetica, che si traducono anche in sensibilizzazione nell’uso delle risorse (acqua, plastica, cibo, ecc), volte a contrastare il cambiamento climatico. I partecipanti suddivisi in team, sono stati infine chiamati a presentare un progetto in cui hanno applicato le nozioni apprese durante il percorso, elaborando un’ipotesi per far fronte a una delle grandi sfide presentate durante il percorso formativo, validandola.

Al termine dei lavori il team vincitore è stato premiato con una visita alla “Maker Faire Rome - The European Edition” l’evento europeo più importante dedicato all'innovazione e agli uffici di Eni Joule a Roma Ostiense. Le due giornate formative si sono concluse con la premiazione di tutti i partecipanti, che hanno ricevuto una borsa di studio a copertura totale che darà accesso all’Aurora Experience, un percorso di crescita e orientamento dedicato a ragazzi under 21.

L’evento è stato organizzato da Joule in collaborazione con Aurora Fellows, progetto nato da Fondazione Homo Ex Machina che ogni anno apre le sue porte a più di 200.000 ragazzi in Europa e lungo le coste del Mediterraneo, per affiancarli nell’esplorazione del proprio talento e nell’espressione del potenziale, e Upskill 4.0, spin-off di Università Ca’ Foscari Venezia nato dal progetto “ITS 4.0” finanziato dal Ministero dell’Istruzione, che punta a promuovere lo sviluppo locale, attivando le istituzioni dei diversi territori, per mettere in relazione le competenze degli studenti degli ITS con le piccole e medie imprese nella sperimentazione di processi innovativi. 

“Passione e Innovazione a confronto”, una palestra in cui gli studenti hanno allenato le proprie capacità comunicative, sviluppando al tempo stesso le soft skills e uno spirito imprenditoriale. Un’iniziativa ideata da Joule, la scuola di Eni per l’impresa creata per formare gli aspiranti startupper che vogliono fare impresa sostenibile, non necessariamente nel settore energetico, con un focus sul cambiamento climatico, l’economia circolare e la decarbonizzazione. Come l’unità di misura dell’energia da cui prende il nome, Joule centra la sua attività formativa sull’unità di misura del fare impresa: le persone. Una scuola basata sull’integrazione tra esperienze imprenditoriali, competenze accademiche e vissuto dei partecipanti.