sostenibilita_05.jpg

Eni Pakistan aderisce all’iniziativa “Clean Beach”

30 aprile 2019
1 min di lettura
30 aprile 2019
1 min di lettura
Il progetto è in linea con il modello di economia circolare integrato di Eni, e segue quanto già fatto in Ghana.

Karachi, 24 Aprile 2019 – Eni Pakistan ha aderito all’iniziativa "Clean Beach", un progetto dedicato alla pulizia delle coste.

Cleaning Karachi

Lo scorso 24 aprile, il personale di Karachi ha deciso di ripulire la riva di una spiaggia proprio nella cittadina più popolosa del Pakistan. Una superficie di 1,5 chilometri è stata delimitata nella spiaggia di Karachi, sono state costituite quattro squadre e le aree sono state divise tra di loro per garantire un approccio sistematico e coordinato alla pulizia. Non solo i lavoratori, ma anche il Top management insieme al Managing Director era presente per dimostrare che questa iniziativa aveva il supporto totale della squadra. Dotati di guanti di sicurezza, maschere e sacchi della spazzatura, i volontari hanno lavorato per oltre due ore, raccogliendo oltre 350 chilogrammi di plastica.

 

Per un obiettivo comune

Eni è un'azienda rispettosa dell’ambiente e una sostenitrice della conservazione ambientale, con un impegno ribadito costantemente. Uno degli obiettivi più prossimi è rappresentato dall’eliminazione delle emissioni nette dell’Upstream entro il 2030. L’azienda vuole trasformare queste idee in azioni concrete, con un impatto benefico sulla protezione e la conservazione dell'ambiente. Eni Pakistan ha così fatto propria questa coscienza ambientale. Al termine della giornata il Managing Director ha ringraziato i volontari per il tempo e lo sforzo, rafforzando l’idea di quanto sia importante mantenere il nostro pianeta sicuro e pulito, sottolineando la necessità di conservarne l’integrità attraverso azioni preventive.