• INCONTRI E ACCORDI

Eni e Copenhagen Infrastructure Partners estendono la loro collaborazione nell’eolico offshore in Polonia

San Donato Milanese (MI), 15 dicembre 2021 – Eni, attraverso la sua controllata Eni gas e luce che diventerà Plenitude nel 2022, e Copenhagen Infrastructure Partners (CIP), attraverso il suo New Markets Fund I, hanno esteso la loro attuale partnership francese, firmando un accordo di collaborazione nell’ambito della gara per l’assegnazione di concessioni marine per lo sviluppo di impianti eolici offshore in Polonia.

La Polonia ha aggiornato il quadro normativo dedicato all’eolico offshore, fissando un obiettivo di oltre 10 GW di capacità da installare entro il 2030. In questo contesto, Eni gas e luce e CIP intendono presentare una candidatura per l’assegnazione di concessioni marine, primo passo per lo sviluppo di impianti eolici offshore e per la successiva partecipazione ai meccanismi di incentivazione (contract-for-difference) che saranno offerti in asta tra il 2025 e 2027.

CIP ed Eni gas e luce, anche attraverso le proprie affiliate, puntano a diventare partner attivi e di lungo termine a supporto del piano di transizione energetica polacco, con particolare attenzione alle energie rinnovabili.  Lo sviluppo di progetti eolici offshore in Polonia da parte di CIP ed Eni gas e luce favorirà l’espansione dell’industria eolica locale e la riqualificazione della forza lavoro esistente a supporto dello sviluppo di nuove professionalità in ambito rinnovabile. Massimizzare i benefici economici locali e creare nuovi posti di lavoro è fondamentale per lasciare un segno duraturo e creare un contesto di investimento sostenibile.

Stefano Goberti, Amministratore Delegato di Eni gas e luce ha commentato: “Eni gas e luce, grazie a una solida pipeline di progetti, punta a superare 6 GW di capacità installata rinnovabile entro il 2025 e a raggiungere oltre 15 GW di capacità installata entro il 2030. Lo sviluppo del segmento eolico offshore rappresenta una componente essenziale della nostra strategia di crescita e i grandi mercati emergenti come la Polonia offrono un contesto ideale per generare valore attraverso le nostre competenze tecnologiche e industriali”.

Michael Hannibal, Partner di CIP, ha commentato: “Con il suo notevole potenziale di crescita nelle energie rinnovabili e nei progetti che prevedono l’utilizzo di idrogeno (Power-to-X), la Polonia è un mercato di riferimento strategico per CIP. L’eolico offshore della Polonia offre a CIP la straordinaria opportunità di sfruttare la sua consolidata esperienza per fornire energie rinnovabili a basso costo, facilitando allo stesso tempo un’ampia partecipazione della società e dell’economia locale”.

Eni

Eni è una società integrata dell’energia con oltre 30.000 dipendenti in 68 Paesi del mondo. Nel 2021 la società ha lanciato una nuova strategia che le consentirà di fornire una varietà di prodotti interamente decarbonizzati, coniugando sostenibilità ambientale e finanziaria. La recente integrazione di rinnovabili, retail e mobilità elettrica in Eni gas e luce (dal 2022 Plenitude), lo sviluppo delle bioraffinerie e della produzione di biometano e la vendita di vettori energetici low carbon e servizi alla mobilità nelle stazioni di servizio, sono tra le principali leve per intraprendere il percorso di decarbonizzazione.

Eni ambisce a contribuire al raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG) dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite, sostenendo una transizione energetica giusta, che risponda alla sfida del cambiamento climatico con soluzioni concrete ed economicamente sostenibili promuovendo un accesso efficiente e sostenibile alle risorse energetiche, per tutti

 

Cip

Copenhagen Infrastructure Partners P/S (CIP) è una società di gestione di fondi focalizzata sulle infrastrutture energetiche, tra cui eolico offshore, solare fotovoltaico, biomassa ed energia dai rifiuti, trasmissione e distribuzione, capacità di riserva e stoccaggio e altre risorse energetiche come Power-to-X. CIP ha circa 200 dipendenti e uffici a Copenaghen, Amburgo, New York, Tokyo, Utrecht e Londra.

CIP gestisce otto fondi e circa 16 miliardi di euro. I fondi CIP contano circa 100 investitori istituzionali internazionali provenienti da paesi nordici, Europa continentale, Regno Unito, Israele, Asia, Australia e Nord America e da organizzazioni multilaterali come la EIB. CIP è stata fondata nel 2012 da dirigenti senior del settore energetico in collaborazione con PensionDanmark.

Rapporti con i Media - Milano

ufficio.stampa@eni.com

Rapporti con i Media - Roma

ufficio.stampa@eni.com

Investor Relations

Piazza Vanoni, 1 - 20097 San Donato Milanese (MI)

investor.relations@eni.com

Centralino

Ufficio Stampa

ufficio.stampa@eni.com

Numero verde azionisti (dall’Italia)

segreteriasocietaria.azionisti@eni.com

Numero verde azionisti (dall’estero)

investor.relations@eni.com


Back to top
Back to top