Upstream

Eni annuncia lo start-up della produzione di petrolio dal campo di Ochigufu, nell’offshore dell’Angola

16 marzo 2018 - 9:40 AM CET
 

Questo start-up, raggiunto in un anno e mezzo dalla presentazione del Piano di Sviluppo, è il primo per Eni nel 2018, ed è anche il primo start-up dell’anno in Angola.

San Donato Milanese (MI), 16 March 2018 – Eni e Sonangol hanno avviato oggi la produzione di petrolio dal progetto di Ochigufu, nel blocco 15/06, nelle acque profonde dell’Angola. Il campo aggiungerà 25.000 barili agli attuali livelli di produzione.

 

Il campo di Ochigufu è situato a 1300 m di profondità nell’offshore profondo dell’Angola, a circa 150 km ad ovest di Soyo e a 380 km a nord ovest da Luanda. I pozzi sono collegati al sistema di produzione di Sangos e da lì alla FPSO di N’Goma, nel West Hub del Blocco 15/06 (Eni 36,84%, Operatore; Sonangol Pesquisa e Produção 36,84%; SSI Fifteen Limited 26,32%).

 

Questo start-up, raggiunto in un anno e mezzo dalla presentazione del Piano di Sviluppo, è il primo per Eni nel 2018, ed è anche il primo start-up dell’anno in Angola. Rappresenta un ulteriore passo nello sviluppo del prolifico Blocco 15/06, dove Eni ha scoperto oltre 3 miliardi di barili di olio in posto e 850 milioni di barili di riserve. Queste scoperte sono state sviluppate rapidamente ed in modo efficiente, con gli start-up del campo di Sangos nel 2014, Cinguvu nel 2015, Mpungi e Mpungi North nel 2016, East Hub nel 2017 e ora Ochigufu. I prossimi start-up in questo blocco nel 2018 saranno il reservoir UM8 nell’East Hub ed il Subsea Boosting System per il campo di Mpungi, mentre il campo di Vandumbu, nel West Hub, entrerà in produzione all’inizio del 2019. Questi start-up aggiungeranno ulteriori 30.000 barili alla produzione complessiva.

 

Eni è presente in Angola dal 1980 tramite la controllata Eni Angola. La produzione equity è di 150.000 barili di olio equivalente al giorno.