Incontri e accordi | Sostenibilità

Eni: l’AD Claudio Descalzi incontra il Direttore Generale della FAO, Graziano da Silva

11 aprile 2017 5:30 PM CEST

Roma, 11 aprile 2017 - L’Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi, e il Direttore Generale della FAO (Organizzazione dell’alimentazione e l’agricoltura delle Nazioni Unite), Graziano da Silva, si sono incontrati oggi a Roma presso la sede dell’organizzazione. L’AD di Eni e il DG della FAO hanno discusso di possibili partenariati tra le parti in Paesi in via di sviluppo e hanno convenuto di identificare a breve luoghi e iniziative in cui collaborare congiuntamente.

 

Le partnership pubblico-privato rappresentano uno strumento fondamentale per la realizzazione dell’agenda dello sviluppo sostenibile mondiale al 2030, approvata dalle Nazioni Unite nel 2015 (Sustainable Development Goals), tanto che ad esse è dedicato l’ultimo dei 17 obiettivi dell’agenda, l’unico non dedicato a un tema specifico di sviluppo ma mirato a promuovere l’intero programma. Il ruolo delle partnership pubblico-privato è centrale anche nella Addis Abeba Action Agenda delle Nazioni Unite, prodotta nella Terza Conferenza internazionale sul finanziamento allo sviluppo tenutasi nel luglio del 2015. 

 

Eni promuove nei Paesi in cui opera un ampio portafoglio di iniziative volte a favorire lo sviluppo locale con impatto positivo di lungo periodo. Le iniziative riguardano in particolare l’accesso all’energia, l’agricoltura, la pesca e la promozione dell’imprenditoria locale, l’educazione e la formazione, la salute, l’acqua e il miglioramento delle condizioni igienico-sanitarie.

 

Inoltre, Eni dialoga costantemente con il mondo delle Nazioni Unite e aderisce dal 2001 allo UN Global Compact (l'iniziativa nata nel luglio 2000 per volere dell'ex Segretario Generale delle Nazioni Unite, Kofi Annan, per incoraggiare le aziende di tutto il mondo ad adottare politiche sostenibili e a rendicontare i loro progressi). Infine, all’interno di Global Compact, Eni fa parte dell’iniziativa Global Compact LEAD, riservata alle imprese mondiali ritenute capaci di svolgere un ruolo di guida a livello internazionale per il proprio impegno per lo sviluppo sostenibile.

Scarica il pdf del comunicato

PDF 27.60 KB 11 aprile 2017 CEST 17:30
PDF 27.60 KB