PRICE SENSITIVE
Finanza, Risultati e Piano Strategico

Eni completa la cessione della residua partecipazione detenuta in Galp, pari al 4% del capitale sociale di Galp

20 novembre 2015 - 7:11 AM CET
 

A seguito della chiusura della Cessione, Eni non deterrà alcuna partecipazione nel capitale sociale di Galp.

Il presente comunicato stampa non può essere pubblicato, distribuito o trasmesso direttamente o indirettamente, negli Stati Uniti, in Canada, Australia, Giappone, a persone così dette US Persons‘, ai sensi del US Securities Act del 1933 come successivamente modificato (il “Securities Act‘), o in ogni altra giurisdizione dove ciò costituirebbe una violazione di legge.

San Donato Milanese, 20 novembre 2015 – Eni S.p.A. (“Eni‘) comunica di aver concluso la cessione di 33.124.670 azioni ordinarie (le “Azioni‘) di Galp Energia SGPS S.A. (“Galp‘), corrispondente all’intera partecipazione detenuta da Eni e pari a circa il 4% del capitale sociale di Galp (la “Cessione‘).

Il corrispettivo complessivo della Cessione è risultato pari a circa euro 325 milioni, ad un prezzo pari a euro 9,81 per Azione.

La procedura di accelerated bookbuilding era rivolta ad investitori istituzionali qualificati.

L’operazione verrà regolata in data 24 novembre 2015 mediante consegna delle Azioni e pagamento del corrispettivo ad Eni.

Le Azioni erano a servizio dell'exchangeable bond in essere di Eni, i cui termini di conversione sono scaduti.

A seguito della chiusura della Cessione, Eni non deterrà alcuna partecipazione nel capitale sociale di Galp. L’intera quota inizialmente detenuta pari al 33,34% è stata ceduta in più tranche a partire dal 2012, per un incasso complessivo pari a euro 3.283 milioni.

Per finalizzare la Cessione Eni si è avvalsa di Goldman Sachs International e Merrill Lynch International in qualità di Joint Bookrunners.

DISCLAIMER: Le informazioni contenute nel presente comunicato hanno soltanto finalità informative e non vanno intese come complete o esaustive e sono inoltre soggette a modifica. Non potrà pertanto farsi affidamento su tali informazioni o sulla loro completezza o accuratezza. La distribuzione di questo comunicato potrebbe essere vietata o limitata ai sensi delle leggi e dei regolamenti applicabili in alcuni paesi. Il presente comunicato stampa non può essere pubblicato, distribuito o trasmesso direttamente o indirettamente, negli Stati Uniti, Australia, Canada o Giapponeo in ogni altra giurisdizione dove ciò costituirebbe una violazione di legge. Il presente documento non costituisce un'offerta degli strumenti finanziari cui viene fatto riferimento. Tali strumenti finanziari non sono stati e non verranno registrati ai sensi del Securities Act e non possono essere offerti o venduti negli Stati Uniti o a o per conto di o a beneficio di US persons‘ (come definite nel Securities Act) salvo ai sensi di esenzioni applicabili. Gli strumenti finanziari qui menzionati non saranno oggetto di offerta negli Stati Uniti.
L'offerta non è e non sarà registrata presso la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (CONSOB) secondo le applicabili disposizioni legislative e regolamentari. Pertanto le azioni e qualsiasi documento ad esse relativo non potranno essere offerti, venduti o distribuiti al pubblico nella Repubblica Italiana eccetto che ad investitori qualificati, come definiti all'art. 100 del D.Lgs. n. 58 del 24 febbraio 1998 (“Testo Unico Finanza) ed all'art. 34-ter del Regolamento CONSOB n. 11971 del 14 May 1999 (il “Regolamento Emittenti‘), in ogni caso come di volta in volta modificati, o nelle altre circostanze previste dall'art. 100 del Testo Unico Finanza o dal Regolamento Emittenti, in ogni caso nel rispetto di ogni disposizione normativa e regolamentare o requisito imposto dalla CONSOB o altra autorità italiana.

L’offerta non è e non sarà registrata presso la Comissão do Mercado de Valores Mobiliários (CMVM) secondo le applicabili disposizioni legislative e regolamentari. Pertanto le azioni non potranno essere offerte, vendute o distribuite al pubblico nella Repubblica del Portogallo eccetto che ad investitori qualificati, come definiti all'art. 30 del Decreto Legge n. 486/99 del 13 novembre, come modificato (il “Portuguese Securities Code), o altrimenti essere offerte, vendute o distribuite secondo modalità tali da configurare la relativa offerta come un’offerta al pubblico secondo le previsioni del Portuguese Securities Code.