Commenti e precisazioni

Comunicato Stampa

09 settembre 2015 7:00 PM CEST

Milano, 9 settembre 2015 – A seguito dell’incidente che ha causato il decesso di due lavoratori oggi presso lo stabilimento di Priolo, Versalis (Eni) informa che, sulla base delle prime informazioni raccolte dall’azienda e fermo restando che la reale dinamica dell’evento è tuttora in corso di accertamento da parte delle Autorità, sarebbe da escludere la possibilità di una caduta accidentale dei due operatori all’interno del pozzetto di circa 40 centimetri di larghezza.

Infatti, l’attività per la quale era stata incaricata la ditta esterna non prevedeva per la sua esecuzione l’ingresso all’interno del pozzetto, come esplicitato dal relativo permesso di lavoro, bensì l’ispezione routinaria dell’asta fognaria collegata al pozzetto, mediante utilizzo di apposita videocamera e robot controllati dall’esterno.

Versalis (Eni) conferma che al momento non è stata richiesta né effettuata nessuna interruzione delle attività produttive dello stabilimento di Priolo.

Comunicato Stampa

PDF 24.19 KB 09 settembre 2015 CEST 19:00
PDF 24.19 KB