Incontri e accordi

Eni e PetroVietnam firmano MoU per lo sviluppo di opportunità di business in Vietnam e all'estero

21 gennaio 2013 - 3:15 PM CET
 

Roma, 21 gennaio 2013 – Il Presidente e CEO della compagnia petrolifera di stato vietnamita PetroVietnam, Do Van Hau, e l’Amministratore Delegato di Eni, Paolo Scaroni, hanno firmato oggi a Roma un Memorandum of Understanding per lo sviluppo di opportunità di business in Vietnam e all’estero. L’accordo è stato siglato in seguito all’incontro tra il Primo Ministro italiano, Mario Monti, e il Segretario Generale del Partito Comunista del Vietnam, Nguyen Phu Trong.

La Dichiarazione di Intenti prevede per PetroVietnam l’opportunità di espandere le proprie attività internazionali e per Eni di entrare in nuovi blocchi del paese. In particolare Eni offrirà a PetroVietnam la possibilità di acquisire quote di partecipazione in aree e blocchi internazionali di cui possiede i diritti esplorativi e di sviluppo.
Inoltre, nell’ambito delle attività svolte in partnership nel settore dell’upstream, Eni fornirà a PetroVietnam il suo consistente patrimonio di conoscenze, di tecnologie proprietarie e di capacità di training.

Paolo Scaroni ha anche illustrato gli sviluppi delle operazioni che Eni ha in corso in Vietnam e ha confermato le favorevoli prospettive dovute al progressivo rafforzamento della presenza di Eni nel paese e alla collaborazione con la compagnia di stato vietnamita.

Dopo i recenti successi esplorativi in Indonesia e Pakistan e le acquisizioni in Australia, il memorandum siglato oggi rappresenta un ulteriore passo avanti nella strategia di Eni di rafforzare la sua presenza in Asia, una regione ad alto potenziale e molto attraente in termini di opportunità upstream e di mercato.
Eni è presente in Vietnam dal giugno 2012 e ha acquisito il 50% e l’operatività di tre blocchi esplorativi situati nel prolifico bacino di Hong Son nel Golfo del Tonchino, che si stima contenga  10% delle risorse di idrocarburi del Vietnam.