Sostenibilità

Leadership Council del Sustainable Development Solutions Network (SDSN): Eni alla guida di Energy for All in Sub-Saharan Africa

28 novembre 2012 - 7:25 PM CET
 
San Donato Milanese (Milano), 28 novembre – Oggi a New York nel corso del primo incontro del Leadership Council del Sustainable Development Solutions Network (SDSN), diretto dal Prof. Jeffrey D. Sachs, Eni è stata designata alla guida di Energy for All in Sub-Saharan Africa, iniziativa volta ad individuare le soluzioni sul tema dell’accesso all’energia nell'Africa sub sahariana e a proporle a governi e decisori internazionali. Il Sustainable Development Solutions Network (SDSN), lanciato il 9 agosto scorso dal Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon, è un network tra mondo accademico e della ricerca, settore privato e società civile, realizzato per contribuire a trovare soluzioni pratiche relativamente allo sviluppo sostenibile. Eni fa parte del più alto organo di governo responsabile delle decisioni strategiche del Network, il Leadership Council, di cui l’amministratore delegato Paolo Scaroni e’ membro su invito del prof. Jeffrey D. Sachs, direttore del Network e dell'Earth Institute, Columbia University. Energy for All in Sub-Saharan Africa si avvale del supporto scientifico di un gruppo di lavoro guidato dal prof. Vijay Modi della Columbia University in coordinamento con il Sustainable Energy For All (SEFA) delle Nazioni Unite, a cui Eni partecipa attivamente. Sustainable Development Solutions Network si pone obbiettivi importanti quali fornire consulenza e sostegno ai processi internazionali nell’ambito delle politiche di sviluppo per il dopo 2015 (anno limite per il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio lanciati nel 2000 dalle Nazioni Unite); organizzare gruppi tematici di esperti a livello mondiale; identificare e promuovere soluzioni volte ad accelerare drasticamente i processi di sviluppo, anche attraverso soluzioni innovative in ambito tecnologico, istituzionale, politico-gestionale e di business e costruire una rete globale di “Knowledge Center‘. Al Sustainable Development Solutions Network partecipano anche professori e scienziati del network accademico dell’Earth Institute con il supporto degli otto centri della Columbia University di tutto il mondo. L’SDSN è in linea con i risultati della Conferenza di Rio+20 sullo sviluppo sostenibile tenutasi a Rio de Janerio lo scorso giugno e lavora in stretto coordinamento con le Agenzie delle Nazioni Unite, istituzioni finanziarie e altre organizzazioni internazionali. Tra i temi che l’SDSN affronterà quali sfide del prossimo futuro – e che daranno contenuto ai Gruppi Tematici del Network – sono inclusi: la crescita globale sostenibile, la lotta alla povertà e il contributo alla pace nelle aree più a rischio, l’equità di genere, l’inclusione sociale, i Diritti Umani, lo sviluppo rurale sostenibile, la corretta gestione delle risorse energetiche e la sostenibilità del fare impresa.