Finanza, Risultati e Piano Strategico | Upstream

Eni entra in Kenya con l'acquisizione di tre blocchi esplorativi

02 luglio 2012 10:50 AM CEST

San Donato Milanese (Milano), 2 luglio 2012 - Eni annuncia la firma di tre contratti di production sharing, assegnati dal governo del Kenya, per l’acquisizione dei blocchi esplorativi L-23, L-21 e L-24, situati nelle acque profonde e ultraprofonde del Bacino di Lamu, al largo delle coste del Kenya, segnando così l’ingresso della società nel paese subsahariano.

La prima fase esplorativa dei tre blocchi, che saranno operati da Eni con il 100% di partecipazione e che si estendono su una superficie di oltre 35.000 kilometri quadrati, consisterà nell’esecuzione di un programma di prospezione geofisica.  

L’ingresso in Kenya rafforza la presenza di Eni nell’esplorazione dei bacini di frontiera dell’Africa orientale, che ha portato alla recente scoperta di ingenti volumi di gas naturale nelle acque profonde del Mozambico.

Con questa operazione Eni consolida la sua leadership nella regione subsahariana, dove è già presente in Nigeria, Repubblica del Congo, Ghana, Togo, Angola, Repubblica Democratica del Congo e Mozambico con una produzione operata complessiva di circa 450.000  barili di olio equivalente al giorno e un'attività esplorativa in forte crescita.

PDF 28.79 KB