Incontri e accordi

Eni: firmato Memorandum di intesa per progetti socio-economici e culturali nel distretto autonomo dello Yamal-Nenets, nella Federazione Russa

05 giugno 2012 - 11:50 AM CEST
 

Roma, 5 giugno 2012 – Il Governatore del Distretto autonomo dello Yamal-Nenets (Federazione Russa), Dmitry Kobylkin, e l’Amministratore Delegato di Eni, Paolo Scaroni, hanno firmato oggi un Memorandum d’intesa che pone le basi per la realizzazione congiunta di progetti socio-economici e culturali nella regione, nell’ambito delle grandi potenzialità di sviluppo e rafforzamento dei rapporti di partnership tra le parti su base stabile e di lungo termine.

Eni e le Autorità regionali dello Yamal-Nenets si impegnano, tra le altre cose,  a promuovere iniziative congiunte nel campo della formazione nel settore oil&gas, a contribuire alla realizzazione di programmi e iniziative culturali e sportive da svolgersi nelle province del distretto e all’organizzazione di iniziative di beneficienza e supporto economico al fine di attrarre investimenti nella sfera sociale della regione.

Il Memorandum firmato oggi rappresenta un’ulteriore testimonianza dell’approccio che Eni adotta nei confronti dei Paesi produttori, un modello di cooperazione che implica la realizzazione di investimenti con una visione di lungo termine offrendo soluzioni alle esigenze delle comunità locali, in termini di sviluppo locale, economico e sociale.

Eni ha recentemente avviato, per la prima volta nella sua storia, la produzione di idrocarburi nella Federazione Russa, in particolare dal giacimento Samburskoye, situato nel distretto autonomo dello Yamal-Nenets, dove Eni è presente dall’aprile del 2007. Lo sviluppo del campo di Samburskoye rappresenta il primo dei quattro start up previsti in Russia nel piano quadriennale di Eni, che porteranno a una produzione equity nel 2019 in Russia di oltre 200.000 barili di olio equivalente al giorno.