Upstream

Eni: nuova significativa scoperta petrolifera nel deserto occidentale egiziano

24 maggio 2012 - 11:05 AM CEST
 

San Donato Milanese, 24 Maggio 2012 – Eni ha effettuato una significativa scoperta petrolifera nel prospetto esplorativo Emry Deep, situato nella concessione di Meleiha, nel deserto occidentale egiziano, 290 chilometri a sud ovest di Alessandria d'Egitto.

Il pozzo esplorativo Emry Deep 1X, che ha consentito la scoperta, è stato perforato a 3.628 metri di profondità e ha incontrato uno spessore netto mineralizzato a olio leggero di oltre 76 metri  in reservoir multipli di buona qualità di età Cretacica inferiore. Durante il test di produzione, il pozzo ha erogato 3.500 barili di olio al giorno e circa 28 mila metri cubi di gas associato al giorno. L'olio è di qualità elevata (41° API). Attualmente la dimensione della scoperta è valutata tra i 150 e i 250 milioni di barili di olio in posto e richiederà ulteriori pozzi di delineazione.

La perforazione di Emry Deep rientra nella nuova strategia di Eni in Egitto volta a rifocalizzare le attività esplorative in aree profonde situate nel deserto occidentale.

Lo sviluppo della scoperta prevede una fase di prima produzione dal pozzo Emry Deep 1X, che sarà seguita nel corso del 2012 dalla perforazione di altri pozzi di sviluppo per raggiungere nei prossimi mesi un livello di produzione valutato in circa 10 mila barili di olio al giorno. La produzione sarà indirizzata alle vicine infrastrutture di trattamento del campo di Meleiha. Il breve time-to-market relativo allo sviluppo del giacimento rientra nella strategia di Eni di focalizzazione sullo sviluppo rapido di asset convenzionali e sinergici.

La nuova scoperta conferma il significativo potenziale esplorativo ancora presente nelle sequenze geologiche profonde della concessione di Meleiha, valorizzato grazie alla nuova prospezione 3D recentemente eseguita.

Eni, attraverso la controllata IEOC (International Egyptian Oil Company), detiene nella concessione di Meleiha la quota del 56%, insieme ai partner Lukoil (24%) e Mitsui (20%). Agiba, società operatrice detenuta da IEOC (40%), Mitsui (10%) ed EGPC (50%), e' l'operatore del Progetto Emry Deep.

In Egitto Eni e' presente dal 1954, dove opera attraverso IEOC, ed è il principale produttore con una produzione equity pari a circa 240 mila barili di olio equivalente al giorno nel 2011. Nel deserto occidentale egiziano Eni produce circa 36 mila barili di olio al giorno in cinque differenti licenze di sviluppo, tutte operate da Agiba.