Upstream

Eni: nuova scoperta di idrocarburi nell'offshore indonesiano con il pozzo Esplorativo Jangkrik Nord Est 1

28 luglio 2011 - 8:00 AM CEST
 

San Donato Milanese, 28 luglio 2011 – Eni ha effettuato una nuova scoperta di idrocarburi nell'offshore indonesiano perforando con successo, in qualità di operatore, un pozzo esplorativo nella struttura di Jangkrik Nord Est, localizzata nel blocco di Muara Bakau, bacino di Kutei, nell'offshore orientale  di Kalimantan (Isola del Borneo) a circa 15 Km dal campo di Jangkrik.
La scoperta di Jangkrik Nord Est rappresenta per Eni un nuovo e importante successo, che premia l'impegno della società nelle attività di esplorazione del Bacino di Kutei e conferma l'elevata potenzialità del portafoglio della società nell'area. Jangkrik Nord Est perforato a circa 70 Km dalla costa a una profondità d'acqua di 460 metri, ha raggiunto la profondità di 3.633 metri incontrando una mineralizzazione "netta" a gas superiore a 60 metri in sabbie plioceniche e mioceniche di ottima qualità.  Durante il test di produzione il pozzo ha erogato una quantità di gas pari a 865.000 di metri cubi al giorno (ca 5.100 barili di olio equivalente al giorno), limitata dalle caratteristiche degli impianti di superficie.
Attraverso la sua controllata in Indonesia, Eni è operatore del permesso Muara Bakau al 55% mentre GDF SUEZ detiene il 45%.
Eni, presente in Indonesia dal 2001, possiede nel Paese 13 permessi, di cui 7 in qualità di operatore, localizzati nei bacini petroliferi di Tarakan e Kutei (Borneo orientale), di Nord Sumatra di West Timor e West Papua. Eni partecipa inoltre allo sviluppo di ingenti riserve di gas localizzate nei blocchi di Ganal e Rapak, posizionati nel bacino di Kutei.
Eni è inoltre attiva nella regione del Delta del Mahakam dove è operatore, attraverso l'affiliata VICO Ltd (Eni 50%, BP 50%), del campo Sanga Sanga che fornisce una produzione in quota Eni di circa 20.000 barili di olio equivalente al giorno. Nella stessa area, recentemente Eni ha ottenuto tramite l'affiliata VICO CBM (Eni 50%, BP 50%) l'assegnazione di una licenza per la ricerca e produzione di gas non convenzionale (CBM o coal-bed methane). Anche in questo caso il gas, in caso di successo del progetto, sarà liquefatto presso l'impianto di Bontang, rappresentando il primo caso al mondo di alimentazione con CBM di un impianto GNL.

Scarica il pdf del comunicato

Invalid Path of Attachment