Incontri e accordi | Upstream

Eni: accordo con Cadogan Petroleum per l'acquisizione di una quota in due licenze di esplorazione e sviluppo in Ucraina

13 aprile 2011 - 10:15 AM CEST
 

San Donato Milanese, 13 aprile 2011 – Eni ha raggiunto un accordo con l’ucraina Cadogan Petroleum plc per l’acquisizione di una quota in due licenze di esplorazione e sviluppo situate nel prolifico bacino del Dniepr-Donetz, uno dei più promettenti del Paese.

L’accordo, che si inquadra nella strategia di rafforzamento della posizione di Eni in Europa orientale, consentirà alla compagnia di acquisire il 30% della licenza di esplorazione Pokrovskoe, con un’opzione di acquisto fino a una quota del 60%. Eni acquisirà inoltre una quota di partecipazione del 60% della licenza esplorativa di Zagoryanska.

Nella fase iniziale dei lavori, che comprendono la perforazione e il riprocessamento della sismica, Eni stanzierà circa 30 milioni di dollari, oltre ad altri 38 milioni di valore legale del contratto. Qualora questi lavori diano esito positivo e venga definito un piano di sviluppo relativo all’assegnazione delle licenze di produzione, Eni pagherà ulteriori 90 milioni entro il prossimo anno.

Cadogan ed Eni si impegnano ad avviare quanto prima una campagna di valutazione di entrambi i blocchi al fine di valutare gli idrocarburi scoperti nelle precedenti perforazioni. Il programma dei lavori prevede una campagna di perforazione e workover per mettere in funzione fino a quattro pozzi entro l’anno e preparare un piano di full field development  elaborato sulla base degli studi in corso.

Le licenze saranno operate da una struttura congiunta già concordata dalle società.

L'accordo con Cadogan Petroleum plc, che fa seguito alla firma del Memorandum d’intesa avvenuta lo scorso 25 marzo con il Ministero dell'Ecologia e delle Risorse Naturali dell’Ucraina, conferma l'interesse di Eni nel Paese e consolida la sua presenza in Europa orientale in seguito all’ingresso in Polonia nel 2010.