cover-ponticelle-ok.jpg

La valorizzazione di Ponticelle a Ravenna

I progetti in corso di realizzazione sono un esempio virtuoso di riqualificazione di un'area industriale dismessa in ottica circolare e low-carbon.

A Ponticelle la valorizzazione di un’area industriale dismessa

Il progetto per la rinascita di Ponticelle, un’area industriale dismessa esterna allo stabilimento petrolchimico di Ravenna, coniuga inclusività e sostenibilità in piena sinergia con i principi dell’economia circolare ed è un esempio concreto di come la bonifica possa rappresentare un valore aggiunto per il territorio, prevedendo fino dalla fase progettuale lo sviluppo futuro dell’area in sinergia con gli stakeholder locali. Attraverso la nostra società ambientale Eni Rewind ed Eni New Energy, realtà dedicata allo sviluppo di energia da fonti rinnovabili, stiamo dando vita a un modello operativo virtuoso per la valorizzazione del territorio. Oggi Eni Rewind, proprietaria dell’area, è impegnata nelle attività di messa in sicurezza permanente (MISP) con la realizzazione di un capping che interesserà 18 dei 26 ettari totali. L’intervento ambientale è preliminare all’avvio del piano di riqualificazione che prevede:

  • Un impianto fotovoltaico con storage lab La struttura è ideata nel rispetto del principio “zero consumo di nuovo suolo” e verrà realizzata a terra, in una porzione di area interessata dalla MISP, con un sistema a inseguimento solare (potenza stimata di circa 6 MW) e con un annesso storage lab per l’accumulo di energia
  • Una piattaforma di bio-recupero dei terreni mediante trattamento meccanico e bioremediation (biopila) L’impianto dedicato alla biodegradazione aerobica dei terreni contaminati da idrocarburi attraverso l’impiego di microrganismi autoctoni (batteri) ha l’obiettivo di recuperare e riutilizzare una preziosa risorsa naturale. Comprende anche un bio-laboratorio in grado di effettuare analisi preventive sulla conformità dei rifiuti in ingresso e di monitoraggio sull’andamento e sull’efficacia dei processi di biorisanamento (bioremediation)
  • Una piattaforma ambientale all'avanguardia per la gestione di rifiuti industriali Nel 2020 abbiamo siglato con il Gruppo Hera, attraverso Eni Rewind ed Herambiente, un accordo per la costituzione di una società paritetica finalizzato a realizzare una piattaforma polifunzionale di pretrattamento e trattamento di rifiuti speciali nell’area Ponticelle. L’iniziativa ha l’obiettivo di dare un contributo concreto alla gestione dei rifiuti speciali in Italia e di massimizzare il recupero di materia e di energia. In particolare, la piattaforma gestirà fino a 60 mila tonnellate all’anno di rifiuti prodotti dalle attività ambientali e dalle attività produttive, comprese quelle del territorio, in un’ottica circolare e in linea con le direttive europee del Pacchetto Economia Circolare recepite dall’Italia nel settembre scorso. L’iter autorizzativo verrà avviato nel 2021
  • Opere di urbanizzazione La riqualificazione produttiva prevede un sistema di dotazioni e servizi per l’area.
video-eni-rewind-ponticelle-ravenna.jpg