Overview

Italia
Eni opera in Italia nei settori Exploration & Production, Gas & Power e Refining & Marketing. Nel primo, l’azienda opera nella produzione di petrolio e gas naturale nel Mar Adriatico e Ionico, nell’Appennino Centro-Meridionale, nell’onshore e nell’offshore siciliano e nella Val Padana, mentre nel settore Gas & Power Eni produce energia elettrica presso le centrali di Ferrera Erbognone, Ravenna, Livorno, Mantova, Brindisi, Ferrara e Bolgiano. Nell’ambito del Refining & Marketing, Eni possiede tre raffinerie, è al primo posto nella distribuzione rete di prodotti petroliferi con una quota di mercato del 24,5%.

Exploration & Production

Nel 2015 la produzione di petrolio e gas naturale in quota Eni è stata di 169 mila boe al giorno. L’attività è condotta nel Mar Adriatico e Ionico, nell’Appennino Centro-Meridionale, nell’onshore e nell’offshore siciliano, nella Val Padana per una superficie complessiva sviluppata e non sviluppata di 21.083 chilometri quadrati (16.975 chilometri quadrati in quota Eni). Le attività operate di esplorazione e produzione sono regolate da contratti di concessione (51 nell’onshore e 64 nell’offshore) e permessi di ricerca (11 nell’onshore e 9 nell’offshore).


Mare Adriatico e Ionico
Nel 2015, i giacimenti hanno fornito il 47% della produzione Eni in Italia, principalmente di gas. I principali sono Barbara, Cervia/Arianna, Annamaria, Luna, Angela-Angelina, Hera Lacinia, e Porto Garibaldi. La produzione è operata attraverso 71 piattaforme fisse (di cui tre presidiate) installate presso i giacimenti principali alle quali sono collegati, attraverso infrastrutture sottomarine, i giacimenti satelliti. La produzione è convogliata attraverso sealine sulla terraferma per essere immessa nella rete di trasporto nazionale del gas. Il sistema è continuamente sottoposto a rigorosi controlli di sicurezza, attività manutentiva e ottimizzazione della produzione. Le principali attività di sviluppo hanno riguardato:

(i) la manutenzione e l’ottimizzazione della produzione principalmente sui campi di Barbara, Anemone, Annalisa, Armida e Guendalina
(ii) lo start-up del progetto Bonaccia NW e il proseguimento del programma di sviluppo del giacimento Clara e
(iii) l’avvio del programma CLEAN SEA (Continuos Long-term Environment Monitoring and Asset Integrity at Sea), un sistema robotizzato per eseguire monitoraggi ambientali e ispezioni sugli impianti offshore.

 

Appennino Centro-Meridionale
Produzione
Eni è operatore della concessione Val d’Agri (Eni 60,77%) in Basilicata. La produzione proveniente dai giacimenti Monte Alpi, Monte Enoc e Cerro Falcone è alimentata da 32 pozzi produttori ed è trattata presso il centro olio di Viggiano. Il 31 marzo 2016, nell’ambito dell’indagine avviata dalla Procura della Repubblica di Potenza per affermati reati ambientali descritta nella sezione contenziosi alla pag. 190 della Relazione finanziaria annuale 2015, è stato disposto il sequestro di alcuni impianti funzionali all’attività produttiva che conseguentemente è stata interrotta. L’interruzione riguarda una produzione di circa 60 mila barili/giorno in quota Eni. Il valore d’uso della relativa CGU utilizzato ai fini dell’impairment test 2015 è significativamente superiore al valore di libro, così da escludere che una interruzione della produzione anche della durata maggiore fra quelle attualmente prevedibili comporti una rettifica dei valori di libro al 31 dicembre 2015.

Sviluppo Prosegue il programma di sviluppo oggetto di accordo con la Regione Basilicata, in particolare nel 2015:
(i) è stata realizzata una nuova linea di trattamento gas in grado di migliorare le capacità di trattamento del centro olio e le relative performance ambientali
(ii) prosegue l’attuazione del Piano di Monitoraggio Ambientale che costituisce un progetto di assoluta eccellenza a tutela dell’ambiente. Inoltre, attraverso il Piano d’Azione per la Biodiversità in Val d’Agri, Eni persegue le migliori pratiche di tutela dell’ambiente naturale; e
(iii) azioni a supporto dello sviluppo culturale, sociale e turistico nonché interventi a sostegno delle attività di produzione e commercializzazione di prodotti agricoli e trasformazione agro-alimentare.

 

Sicilia
Produzione
Eni è operatore in 12 concessioni di coltivazione nell’onshore e 3 nell’offshore siciliano, che nel 2015 hanno prodotto circa l’11% della produzione Eni in Italia. I principali giacimenti sono Gela, Ragusa, Tresauro, Giaurone, Fiumetto e Prezioso. Nell’ambito del Protocollo d’Intesa per l’area di Gela, firmato nel novembre 2014 presso il Ministero dello Sviluppo Economico, hanno avuto inizio gli studi propedeutici al progetto offshore di sviluppo Argo Cluster.

Gas & Power

Approvvigionamenti di gas naturale
Il fabbisogno di gas naturale di Eni in Italia è oggi soddisfatto prevalentemente con approvvigionamenti di provenienza estera, principalmente dalla Russia, dall’Algeria, dal Mare del Nord e dalla Libia.

 

Vendite di gas naturale
In aumento le vendite sul mercato domestico (38,44 miliardi di metri cubi; +12,9%) per effetto di maggiori vendite spot e temperature più rigide rispetto al 2014. Tali effetti sono stati parzialmente compensati dai minori volumi commercializzati al segmento termoelettrico a causa della competizione da altre fonti (in particolare le rinnovabili) e della debole dinamica della richiesta elettrica nella prima parte dell’anno nonché al segmento industriali a causa della crescente pressione competitiva.

 

Generazione elettrica
Eni produce energia elettrica presso le centrali di Ferrera Erbognone, Ravenna, Livorno, Mantova, Brindisi, Ferrara e Bolgiano. Nel 2015, la produzione di energia elettrica è stata di 20,69 terawattora in aumento di 1,14 terawattora rispetto al 2014, pari al 5,8%, essenzialmente per effetto delle maggiori produzioni delle centrali di Ferrara, Erbognone, Ravenna e Brindisi per la lieve crescita della domanda.

 

Vendite di energia elettrica
Nel 2015, le vendite di energia elettrica (34,88 terawattora) sono state destinate ai clienti del mercato libero (74%), alla borsa elettrica (15%), ai siti industriali (9%) e altro (2%). La crescita del 3,9% rispetto al 2014 è dovuta ai maggiori volumi commercializzati ai clienti grossisti e residenziali.

Refining & Marketing

In Italia Eni è leader nella distribuzione rete di prodotti petroliferi con una quota di mercato del 24,5%, in diminuzione di un punto percentuale rispetto al 2014. Nel 2015, le vendite sulla rete in Italia (5,96 milioni di tonnellate) sono in flessione rispetto al 2014 (circa 180 mila tonnellate, -2,9%) per effetto di una maggiore pressione competitiva. L’erogato medio riferito a benzina e gasolio (1.569 mila litri) ha registrato una diminuzione di circa 35 mila litri rispetto al 2014. Al 31 dicembre 2015, la rete di distribuzione in Italia era costituita da 4.420 stazioni di servizio con un decremento di 172 unità rispetto al 31 dicembre 2014 (4.592 stazioni di servizio). Tale riduzione è dovuta per 115 unità alla rete convenzionata come saldo di decrementi e acquisizioni, per 56 unità alla rete di proprietà essenzialmente per la chiusura di impianti a basso erogato e per una unità dovuta al mancato rinnovo di una concessione sulla rete autostradale.

Il programma di fidelizzazione “you&eni”, lanciato nel 2010, è terminato a gennaio 2015. Ad aprile è stato lanciato il nuovo programma “you&eni” di durata biennale, dedicato ai clienti che fanno rifornimento in modalità “Più Servito”.

Il sistema di raffinazione Eni in Italia è costituito da tre raffinerie di proprietà (Sannazzaro, Livorno e Taranto) e dalla quota di partecipazione del 50% nella raffineria di Milazzo. Ciascuna delle Raffinerie Eni ha una propria connotazione operativa e strategica finalizzata a massimizzare il valore associato alla struttura impiantistica, al posizionamento geografico rispetto ai mercati di sbocco, e all’integrazione con le attività Eni. Inoltre, in Italia, Eni ha convertito l’ex raffineria di Venezia in green refinery (primo esempio al mondo di trasformazione in bioraffineria) e ha avviato il progetto di riconversione green anche presso il sito industriale dell’ex raffineria di Gela.

Sedi e contatti

Sedi istituzionali
Roma
Piazzale Mattei, 1
00144 - Roma
Tel. +39 06 59 82 1
Fax +39 06 59 82 21 41

Milano
Piazza Ezio Vanoni, 1
20097 San Donato Milanese (MI)
Tel. +39 02 52 01
Fax +39 06 59 82 21 41

Sedi operative
Exploration & Production
Via Emilia, 1 20097
San Donato Milanese (MI)
Tel. +39 02 52 01

Gas & Power
Piazza Ezio Vanoni, 1 20097
San Donato Milanese (MI)
Tel. +39 02 52 01

Refining & Marketing
Via Laurentina, 449 00142
Roma Tel. +39 06 59 88 1
Back to top