Overview

Il progetto “Il teatro fa bene”

In questo approfondimento:

  • Riflettori accesi sull’emergenza sanitaria
  • Infrastrutture sanitarie e pièce teatrali a tutela della salute materno-infantile
  • Tra attività e sostenibilità

Riflettori accesi sull’emergenza sanitaria

Nel 2016 Eni e Eni Foundation hanno lanciato nel Paese africano il progetto di teatro e informazione sanitaria "Il teatro fa bene" per sensibilizzare le donne e i bambini sulle buone pratiche igienico-sanitarie e alimentari. Il progetto è ideato e sostenuto da Eni Foundation con il coordinamento di Jacopo Fo e Bruno Patierno e la collaborazione della ONG Medici con l’Africa CUAMM. L’iniziativa si inserisce nel progetto sanitario che Eni Foundation sta portando avanti nel Distretto di Palma per migliorare l’accesso ai servizi di emergenza ostetrica-neonatale e materno-infantile in genere. Un team italiano di attori, videomaker e sceneggiatori italiani e mozambicani ha preparato uno spettacolo itinerante replicato sei volte nei principali centri del distretto e visto da circa 3.500 spettatori. Numerosi sono stati i riconoscimenti e i premi internazionali attribuiti alla web-serie che ha raccontato tutto il progetto teatrale.

Infrastrutture sanitarie e pièce teatrali a tutela della salute materno-infantile

I messaggi sulla salute e l’alimentazione inseriti nello spettacolo sono coerenti con le linee guida adottate dal Ministero della Salute del Mozambico e promossi da Eni Foundation. Nel Centro di Salute di Palma nel periodo 2013-2016 sono stati realizzati un servizio di emergenza con la costruzione un blocco operatorio e una residenza per donne in attesa del parto provenienti da zone periferiche e con alto rischio ostetrico. Il Distretto è stato inoltre fornito di equipaggiamenti radiologici, ecografici e di laboratorio e dotato di un mezzo di trasporto collettivo fuoristrada per le attività cliniche mobili e di supervisione. Sono stati svolti lavori di miglioramento infrastrutturale, come il ripristino dell’impianto di approvvigionamento idrico e del generatore elettrico e la riabilitazione degli alloggi per il personale sanitario del centro ed è stata sostenuta la formazione professionale di 174 operatori sanitari in tutto il distretto.

Tra attività e sostenibilità

Nelle aree di Pemba e di Palma interessate dai progetti di sviluppo industriale sono nati diversi progetti finalizzati a migliorare le condizioni di vita e il benessere delle comunità locali e promuovere uno sviluppo socioeconomico equo e inclusivo. È stato sottoscritto un impegno nell’ambito di accordi con le Autorità del Paese per la costruzione di una centrale elettrica da 75 MW nella provincia di Cabo Delgado. Nel 2015 è stata completata la prefattibilità per la definizione di sistemi smart di elettrificazione rurale alimentati anche da rinnovabili, una soluzione adatta alle zone remote e finalizzata ad alimentare infrastrutture e servizi primari.

Multimedia

Voci collegate

Le attività di Eni in Mozambico

Eni è presente in Mozambico con attività offshore nel settore Upstream.

I progetti di sostenibilità di Eni in Mozambico

In questo ambito il progetto “Water programme” è uno dei più importanti: garantisce alla popolazione l’accesso all’acqua pulita.
Back to top