Overview

Le iniziative di salute di Eni
In questo approfondimento:

  • Eni wellness program
  • Myto, “my trainer on line”
  • Piano Diagnosi Precoce
  • Previeni con Eni
  • Le iniziative di salute di Eni nel 2017

La promozione della salute

I programmi di promozione della salute proposti da Eni si collocano nei tre momenti classici della prevenzione:

  • primaria, mirata alla diffusione di corretti stili di vita attraverso iniziative di comunicazione e formazione;
  • secondaria, che rileva in fase iniziale l’insorgenza di una patologia per evitarne l’evoluzione;
  • terziaria, mirata a curare la patologia e favorire la riabilitazione per evitare l’insorgenza di danni maggiori.

Nell’attuazione di programmi di promozione della salute Eni è fortemente operativa non solo in Italia, ma anche a livello internazionale.

Per tutti i lavoratori all’estero, Eni garantisce assistenza attraverso presidi sanitari in loco e convenzioni con importanti organizzazioni sanitarie internazionali che, se necessario, provvedono anche ad un rapido rimpatrio.  In linea con le esigenze dei paesi in cui opera, e con anche il supporto di Eni Foundation, realizza progetti di rafforzamento dei sistemi di assistenza primaria e campagne di vaccinazioni.

In Italia sono state lanciate le seguenti iniziative:

“Eni wellness program” – Campagna di comunicazione sui corretti stili di vita mirata a modificare gli stili di vita, per stimolare e incoraggiare a migliorare il proprio benessere attraverso semplici scelte quotidiane.  


Myto, “my trainer on line” – Programma interattivo e personalizzato per il benessere psicofisico, mirato alle specifiche caratteristiche ed esigenze dei dipendenti Eni per aiutarli ad assumere o mantenere uno stile di vita in linea con i principi della prevenzione.


"Piano Diagnosi Precoce" – Screening di prevenzione oncologica differenziato per fasce di età e genere, svolto a livello nazionale in collaborazione con la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori.


"Previeni con Eni" – Mini check-up con screening oncologico ed esami ematochimici realizzato presso strutture di eccellenza presenti sul territorio nazionale.


Il progetto include inoltre: una rete solidale per attuare le norme a tutela dei lavoratori malati di cancro sui luoghi di lavoro e uno "sportello" di help-line telefonica che fornisce risposte in ambiti socio-assistenziali, normativi, terapeutici.

Le iniziative di salute 2017

Nel 2017 è proseguito in tutte le società il programma di implementazione del sistema di gestione salute con l’obiettivo di promuovere e mantenere la salute e il benessere delle persone Eni e assicurare un’adeguata gestione del rischio negli ambienti lavorativi. A conferma di ciò, le aree di business hanno eseguito i programmi di sorveglianza sanitaria consuntivando un risultato in linea con quanto pianificato dai medici competenti. Nel 2017, il settore upstream, al fine di valutare i potenziali impatti dei progetti sulla salute delle comunità coinvolte, ha concluso 13 studi di HIA (Health Impact Assessment), di cui 10 come studi integrati ESHIA (Environmental, Social and Health Impact Assessment): 3 in Cipro, 2 in Egitto, 2 in Italia, 2 in Tunisia, 1 in Nigeria; 1 Health baseline (Italia); 1 pre-ESHIA (Egitto) e 1 HIA in Kazakhstan. Il numero di servizi sanitari sostenuti dall’azienda nel 2017 è pari a 450.398, di cui 297.480 a favore di dipendenti, 79.687 a favore di familiari e 56.573 a favore di contrattisti. Il numero di partecipazioni ad iniziative di promozione della salute nel 2017 è pari a 56.765, di cui 34.458 dipendenti, 11.739 contrattisti e 10.568 familiari. Il sensibile aumento rispetto all’anno precedente è da imputarsi ad un miglioramento della rendicontazione. Per quanto riguarda le malattie professionali, nel 2017 si registra una diminuzione delle denunce passando da 133 a 120 denunce registrando quindi una riduzione complessiva del 10%, per effetto della riduzione delle malattie denunciate sia da parte degli ex dipendenti (da 119 a 108 denunce) sia dal personale attualmente impiegato (da 14 a 12 denunce).


Salute
(numero)201520162017
Health Impact Assessment realizzati 17 8 13
Dipendenti inseriti in programmi di sorveglianza sanitaria 25.497 31.643 30.944
Numero di servizi sanitari forniti - 484.984 450.398
- di cui a dipendenti - 349.763 297.480
- di cui a contrattisti - 72.350 56.573
- di cui a familiari - 56.677 79.687
- di cui ad altri - 6.194 16.658
Numero di registrazioni a iniziative di promozione della salute - 27.424 56.765
- di cui a dipendenti - 18.245 34.458
- di cui a contrattisti - 7.762 11.739
- di cui a familiari - 1.417 10.568
OIFR Occupational Illness Frequency Rate (totale Eni) 0,10 0,15 0,13
Numero di malattie professionali 125 133 120
    • di cui impiegati
9 14 12
    • di cui precedentemente impiegati
116 119 108

Link esterni

Back to top