1147479610

Energizer

Crescere e innovare

Energizer è il primo acceleratore dedicato alla decarbonizzazione, alla lotta al cambiamento climatico e all'economia circolare con l’obiettivo di supportare la crescita di startup early stage non esclusivamente legate al settore energetico.

Mission

Energizer è un nuovo modello di acceleratore di impresa che si fonda su questi pilastri:

  • Focalizzazione su tematiche di sostenibilità ambientale: l'acceleratore è rivolto a startup early stage che contribuiscano alla decarbonizzazione, alla lotta al cambiamento climatico e allo sviluppo dell’economia circolare
  • Non equity oriented e business Impact: sviluppo di competenze imprenditoriali incentrate sugli impatti ambientali e sociali nel medio-lungo termine
  • Metriche e valutazione delle performance di sostenibilità: supporto per la strutturazione di un sistema customizzato di KPI sulla sostenibilità applicabili ai singoli progetti imprenditoriali delle realtà accelerate
  • Servizi in kind: servizi di supporto alle startup attraverso le funzioni e il network Eni con consulenza su aree tematiche a elevato know-how interno 
  • Collegamento con Joule Human Knowledge: il programma formativo di Joule contribuisce al sistema Energizer attraverso le competenze messe a disposizione dal proprio network di imprenditori innovativi
  • Accelerazione di ecosistemi: creazione di un ecosistema rigenerativo di acceleratori, corporate, istituti di ricerca e venture capital

 

Latest News

Nasce ZERO, il nuovo acceleratore di startup in ambito Cleantech, per stimolare le competenze imprenditoriali accompagnando la crescita dei migliori talenti italiani dell’innovazione. L'acceleratore è frutto della volontà di Cassa Depositi e Prestiti e nasce in collaborazione con importanti player finanziari e industriali.

L’iniziativa ha l’obiettivo di supportare la crescita di 30 startup e PMI innovative italiane, promuovendone le competenze imprenditoriali.

Eni partner di ZERO - Il nuovo acceleratore di startup Cleantech

Eni partner di ZERO - Il nuovo acceleratore di startup Cleantech

Misurazione dell’impatto in termini di sostenibilità

Ogni startup che entra nel percorso Energizer riceverà un assessment di circolarità e impatto carbonico con l’obiettivo di indicare delle aree rilevanti per il monitoraggio e il miglioramento in termini di impatto. Questa attività ci darà l’opportunità di monitorare l’impatto positivo prodotto nel tempo da Joule.

La misurazione è prevista all’ingresso del percorso e durante la crescita del progetto imprenditoriale.

Il supporto, che vuole promuovere un approccio orientato alla trasparenza e al miglioramento continuo, consisterà nel selezionare in modo cooperativo con la startup un set minimo (che potrà essere ampliato nel corso dell’evoluzione del progetto) di ambiti e voci di rendicontazione di aspetti di sostenibilità, impatto ambientale e circolarità.

desktop image
mobile image

Joule Expert

Durante il percorso di Energizer, per le startup e i Joulees partecipanti verrà creato un percorso personalizzato di servizi in kind mettendo a disposizione il know how di Eni con esperti in ambiti come R&D, procurement e cybersecurity.

Un network in costante espansione

Joule può contare su un network ampio e sviluppato che permette di mettere in contatto le startup anche con esperti esterni, creare contatti e partecipare a incontri ad hoc.

 

 

Un tempo era il gazometro

L’imponente struttura cilindrica che ormai fa parte del paesaggio urbano della città di Roma, definita come “pezzo pregiato dello skyline di Roma”, situato lungo la via Ostiense, in via del Commercio 11, oggi è l’headquarter di Joule.

Ieri veniva utilizzato per la gassificazione, ovvero la trasformazione in monossido di carbonio, in idrogeno e in altre sostanze gassose di materiali ricchi di carbonio. Oggi è un riferimento per tutte le startup che vogliono contribuire alla decarbonizzazione del Pianeta e alla promozione di modelli di business circolari e virtuosi.

Co-innovazione con Open Italy

Energizer ha aderito al programma di Open & Collaborative Innovation Open Italy promosso da ELIS, la realtà no profit che si rivolge ai giovani, professionisti e imprese e contribuisce allo sviluppo sostenibile delle startup, al quale aderiscono 50 corporate, 80 provider di accelerazione e più di 300 startup.

Questo programma ha messo in sinergia e in collaborazione realtà corporate, startup, esperti e giovani talenti per generare innovazione insieme. I progetti sono nati nell’ambito di perimetri specifici di innovazione presenti nel programma di Open Italy come la circular economy e la green technology, tematiche al centro di Energizer. Open Italy è il programma promosso da ELIS che prevede una prima fase di scouting e selection seguita da due track annuali di progetti di co-innovazione, in cui corporate, startup, junior talent ed expert lavorano insieme per raggiungere obiettivi comuni di innovazione e avviare collaborazioni nutrendo l’ecosistema e generando impatto e valore per il sistema Paese.

Incubazione/Accelerazione con PoliHub

Al fine di avviare percorsi di incubazione e accelerazione, Energizer ha stretto un accordo con PoliHub, l’Innovation Park & Startup Accelerator del Politecnico di Milano, gestito dalla Fondazione dell’Ateneo, che ha l’obiettivo di favorire la crescita di nuove startup deep tech, capaci di sviluppare prodotti e servizi ad alto contenuto tecnologico e generare nuove opportunità per ricercatori, imprenditori, aziende e investitori.

Joule ha già partecipato a due call del PoliHub, Switch2Product, il programma che valorizza sul mercato soluzioni innovative, nuove tecnologie e idee di impresa, e la StartCup Lombardia, la competizione organizzata dalle Università e dagli Incubatori universitari lombardi e promossa dalla Regione Lombardia

Joule e PoliHub stanno collaborando anche per delle call ad hoc, come Joule4Ideas, l’iniziativa che raccoglie le idee imprenditoriali sostenibili dei partecipanti a Human Knowledge Open. Un'iniziativa a cui poteva candidarsi chi ha ottenuto 80 credits con il sistema Level Up che premia l'impegno dei partecipanti nel percorso formativo. A coloro che verranno selezionati sarà data la possibilità di esporre la propria idea a una commissione di esperti e di accedere al programma di incubazione.