Le nostre attività in Nigeria

La nostra presenza qui risale al 1962, quando fu costituita la Nigerian Agip Oil Co. Ltd (NAOC). Oggi operiamo sul territorio nel settore Exploration & Production.

172409038

I giacimenti e lo sviluppo del gas

L’attività in Nigeria è regolata da Production Sharing Agreement (PSA), da contratti di concessione e da un contratto di servizio nel quale agiamo in qualità di contractor per conto della compagnia di Stato. A ottobre 2019 abbiamo avviato, in sole tre settimane dal completamento del pozzo, la produzione di gas e condensati dalla scoperta di Obiafu 41, effettuata nel delta del fiume Niger. Il time to market è stato possibile grazie al nostro nuovo modello integrato che prevede, da un lato, che le diverse discipline lavorino in parallelo già durante la fase esplorativa e, dall’altro, che vengano valorizzate le sinergie realizzabili con impianti di produzione limitrofi. La scoperta contiene un volume di idrocarburi in posto pari a circa 28 miliardi di metri cubi di gas e 60 milioni di barili di condensato. Destineremo buona parte di questo gas al mercato domestico per potenziare la disponibilità di energia elettrica locale. Al termine della fase di ramp-up del pozzo la produzione raggiungerà una portata di circa 3 milioni di metri cubi di gas e tremila barili di condensato al giorno.  Tratteremo il gas prodotto nell’impianto di Ob-Ob, hub operato da Eni, per poi essere destinato alla centrale di Okpai, anch’essa operata da Eni, prima centrale elettrica indipendente e tra le più efficienti del paese.

Nel 2018 le attività di sviluppo nel Paese hanno riguardato i blocchi OML 60, 61, 62 e 63, di cui siamo operatori al 20%. Abbiamo avviato principalmente interventi di workover e rigless per il mantenimento del profilo produttivo, le attività di manutenzione e di ripristino delle facility danneggiate a seguito di azioni di sabotaggio e bunkering. Inoltre, abbiamo completato il progetto di water injection del giacimento Ebocha nel blocco OML 61, consentendo di raggiungere una capacità di reiniezione pari a circa 30 mila barili al giorno di acqua di produzione e completato le attività di fase 2 della centrale di Okpai per raddoppiare la potenza installata nel blocco OML 60. Sempre nel 2018 abbiamo terminato le attività di drilling per incrementare la produzione e gli interventi di workover per contrastare il naturale declino nel blocco OML 118, di cui abbiamo una quota del 12,5% e del giacimento Abo nel blocco operato OML 125, dove siamo operatori al 100%. Abbiamo concluso anche i progetti di sviluppo di gas associato Forkados Yokri Integrated Project nel blocco OML 43 (Eni 5%) e Gbaran fase 2A/2B e SSAGS project nel blocco OML 28 (Eni 5%). Anche in questo caso il gas prodotto sarà destinato al mercato domestico. 

Infine, partecipiamo con il 10,4% nella società Nigeria LNG Ltd che gestisce l’impianto di liquefazione di gas naturale di Bonny, nella zona orientale del Delta del Niger. L’impianto ha una capacità produttiva di 22 milioni di tonnellate all’anno di GNL, corrispondenti a circa 35 miliardi di metri cubi all’anno di feed gas. Assicuriamo le forniture di gas all’impianto sulla base di un gas supply agreement dalle produzioni di tre joint-venture SPDC JV (Eni 5%), TEPNG JV e della NAOC JV (Eni 20%). I volumi trattati dall’impianto nel corso del 2018 sono stati pari a circa 32 miliardi di metri cubi mentre vendiamo la produzione di GNL in base a contratti di lungo termine sui mercati statunitense, asiatico ed europeo attraverso la flotta di metaniere della società Bonny Gas Transport della Nigeria LNG Ltd. A dicembre 2019, con i nostri partner di Nigeria LNG (NLNG), abbiamo preso la decisione finale di investimento (FID) per il progetto di espansione dell'impianto. Questo sviluppo, che prevediamo sarà operativo nel 2024, aumenterà la sua capacità di produzione annuale a oltre 30 Mtpa. L’espansione consentirà un aumento di produzione pari a 7,6 Mtpa di GNL, di cui 4,2 provenienti da una nuova linea di liquefazione (Train 7) e 3,4 provenienti dal potenziamento di linee esistenti. NLNG è un impianto di GNL a 6 linee di livello mondiale, attivo dal 1999 e che, in 20 anni, ha consegnato oltre 4.700 carichi di GNL in tutto il mondo. Con questa espansione diventerà uno dei principali hub di GNL al mondo e ci consentirà di valorizzare ulteriormente le abbondanti risorse di gas associato del Paese.

Inoltre, a gennaio 2020 abbiamo firmato un nuovo contratto decennale di approvvigionamento per 1,5 milioni di tonnellate di gas naturale liquefatto (GNL) con la società Nigeria LNG Limited (NLNG), una joint venture tra NNPC, Shell, Total ed Eni (con una quota pari al 10,4%). L’accordo, insieme a quello analogo siglato a dicembre con NLNG per l’acquisto di 1,1 milioni di tonnellate di gas liquefatto, ci permette di aggiungere ulteriori volumi al nostro portfolio globale di GNL a partire dal 2021 e di contribuire allo sviluppo delle nostre attività nei principali mercati. 

Creiamo energia

In Nigeria abbiamo dato vita al Green River Project per sostenere i giovani agricoltori e costruito una centrale elettrica per favorire l’accesso all’energia, valorizzando il gas locale.

Green River Project

L’iniziativa è stata lanciata nel 1987 grazie alla consociata Nigerian Agip Oil Company (NAOC) per promuovere una produzione agricola e alimentare più sostenibile. La prima fase del progetto ha riguardato la formazione degli agricoltori, distribuendo sementi agricole ad alta resa e kit multifunzionali, promuovendo attività legate alla pesca e la costituzione di cooperative. Nella seconda fase abbiamo dato vita anche a progetti di microcredito e avviato alla professione in diversi settori quasi 4 mila giovani.

GREEN RIVER PROJECT
GREEN RIVER PROJECT
Obiettivi di sostenibilità
SDG-icon-IT-RGB-01.jpg

Porre fine alla povertà in tutte le sue forme, ovunque

SDG-icon-IT-RGB-02.jpg

Porre fine alla fame, garantire la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere un'agricoltura sostenibile

SDG-icon-IT-RGB-05.jpg

Raggiungere l’uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze

Print

Promuovere una crescita economica inclusiva, sostenuta e sostenibile, un'occupazione piena e produttiva e un lavoro dignitoso per tutti

new-collection-nigeria.jpg
FOCUS

Dal 1962 contribuiamo alla crescita socio-economica del Paese.

Dal 1987 Green River Project favorisce lo sviluppo del settore agricolo e sostiene la comunità locale.