img-NS-halo-trust.jpg

Eni rinnova il sostegno al progetto “100 Women in Demining” di The Halo Trust

26 novembre 2020
2 min di lettura
26 novembre 2020
2 min di lettura

Luanda (Angola), 26 November 2020 – Eni ha rinnovato, per il terzo anno consecutivo, il supporto al progetto “100 Women in Demining” promosso da The Halo Trust. Con questa donazione, The Halo Trust potrà sminare ulteriori 40.000m2 di terra nella città di Balombo, provincia di Benguela, realizzando allo stesso tempo campagne di sensibilizzazione per la lotta al COVID-19.

Eni, anche a nome dei partner nel Blocco 15/06 Sonangol e SS Fifteen Ltd, supporta the Halo Trust dal 2017, riconoscendo l’importanza di contribuire a promuovere l’accesso sicuro alla terra e, allo stesso tempo, incoraggiare la partecipazione attiva e le opportunità per le donne.

Con il supporto di Eni, il progetto ha formato e dato lavoro a 23 donne e ha messo in sicurezza un’area di oltre 80.000m2, disattivando oltre 100 mine antiuomo. Inoltre, è stata costruita una piccola scuola per consentire un migliore accesso all’educazione per i bambini della comunità di Kaneguerere. Quest’anno, il progetto includerà iniziative specifiche di sensibilizzazione sulla lotta al COVID-19 e sull’uso di dispositivi di protezione. Il progetto contribuisce al raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Sostenibile, e nello specifico dell’obiettivo 5, per la parità di genere, dell’obiettivo 8, per un lavoro dignitoso e crescita economica, dell’obiettivo 15, vita sulla terra, e dell’obiettivo 17, rinnovare il partenariato mondiale per lo sviluppo sostenibile.

Lo scopo finale del progetto “100 Women in Demining” è contribuire a liberare dalle conseguenze delle mine antiuomo la Provincia di Benguela entro la fine del 2023, e l’Angola entro il 2025. Tra i principali obiettivi, prevenire incidenti legati alla presenza delle mine, restituire le terre a un uso produttivo, migliorare le opportunità professionali delle donne a seguito dell’avvenuto sminamento, offrire nuove opportunità alle famiglie delle lavoratrici, e contribuire al cambiamento dell’atteggiamento nei confronti del ruolo delle donne in Angola, specialmente per quanto riguarda l’inclusione nel mercato del lavoro e nei ruoli di leadership.

L’Angola ha un ruolo fondamentale per la crescita organica di Eni, che è presente del paese dal 1980. Oltre al Blocco 15/06, Eni attualmente è operatore nel Blocco Cabinda Norte, Blocco 1/14, Blocco Cabinda Centro e Blocco 28.