Angola-nota.jpg

Eni fornisce cibo al rifugio di Viana, a sostegno della lotta contro COVID-19

Gli aiuti alimentari garantiranno supporto alle fasce sociali più vulnerabili e si inseriscono tra le iniziative a sostegno della lotta al COVID-19 in Angola.

04 maggio 2020
2 min di lettura
04 maggio 2020
2 min di lettura

Luanda (Angola), 4 maggio 2020 - Eni Angola ha consegnato 20 tonnellate di cibo al centro di accoglienza di Viana, nell'area di Kikuxi, provincia di Luanda, per contribuire ad affrontare le sfide legate alla pandemia di COVID-19, in particolare garantendo il supporto alle fasce sociali più vulnerabili.

Gli aiuti alimentari consegnati oggi - tra cui latte, farina, riso, fagioli, cibo in scatola - contribuiranno a soddisfare le esigenze del centro, che ospita oltre 500 persone, tra cui bambini senza fissa dimora.

Commentando questa iniziativa, Ana Ferreira, direttrice risorse umane e servizi di Eni Angola, ha dichiarato che “Il COVID-19 ha creato una situazione senza precedenti in tutto il mondo, incidendo direttamente sulla salute delle persone e sulla vita quotidiana delle comunità. Oggi stiamo agendo per aiutare i senzatetto, contribuendo a garantire cibo e forniture di base sufficienti per tutti coloro che alloggiano nel centro di accoglienza di Viana. Ci impegniamo a sostenere l'Angola, il suo governo e le sue comunità in questi tempi difficili”.

Eni è impegnata a promuovere lo sviluppo sostenibile dei paesi in cui opera, in accordo con le istituzioni locali per rispondere alle esigenze locali. Alla luce dei primi casi di COVID-19 in Angola, Eni sta sviluppando una serie di iniziative per rispondere alle esigenze del Paese, collaborando con il governo nella lotta alla pandemia.

L’azienda ha fornito supporto a diverse comunità nelle aree colpite dalla siccità nelle province di Huila e Namibe, implementando campagne di comunicazione per garantire che le persone siano consapevoli della pandemia e sappiano come proteggersi. In queste comunità Eni garantisce l'accesso all'energia e all'acqua, fondamentali per garantire comportamenti corretti di protezione contro la pandemia.

La fornitura di alimenti è condotta nell'ambito del Blocco 15/06, operato da Eni, a di cui sono partner Sonangol P&P e SSI Fifteen Ltd.

Eni è un’impresa integrata dell’energia, che opera in 66 paesi nel mondo, lavorando per costruire un futuro in cui tutti possano accedere all'energia in modo efficiente e sostenibile. L'Angola svolge un ruolo chiave nella strategia di crescita organica dell'Eni, che è presente nel Paese dal 1980.