1028452372

Eni e il governo del Ghana lanciano il progetto Okuafo Pa nella regione di Bono

04 marzo 2019
2 min di lettura
04 marzo 2019
2 min di lettura

Il Progetto mira a sostenere lo sviluppo sostenibile del Ghana promuovendo la crescita socio-economica.

 

Accra, 4 marzo 2019 - Il Ministro della Pianificazione Prof. Gyan Baffour in rappresentanza del presidente del Ghana Nana Akufo-Addo, il Krontihene (autorità tradizionale) di Dormaa Barimah Ansu Agyei e l’Executive Vice President di Eni per l'Africa Sub-Sahariana Guido Brusco hanno avviato oggi a Kyeremasu, Dormaa East, regione di Bono, i lavori di costruzione di un centro di formazione per lo sviluppo agricolo diversificato e l'imprenditorialità. Alla cerimonia hanno partecipato anche il Ministro della Salute Kwaku Agyemang-Manu e l'Ambasciatore Italiano in Ghana Giovanni Favilli.

 

Il centro di formazione fa parte del Progetto Okuafo Pa, volto a sostenere lo sviluppo sostenibile del Ghana promuovendo la crescita socio-economica. Il centro è costituito da un campus per 800 persone, con aule, laboratori, uffici e relativi spazi di stoccaggio e servizi. Il campus sarà alimentato da pannelli fotovoltaici, che lo renderanno autosufficiente e altamente efficiente. I programmi di formazione, incentrati su attività agricole, allevamento di pollame e coltivazione in serra, saranno definiti con il supporto di Università ghanesi ed europee. Oltre alle attività di formazione, il Progetto Okuafo Pa faciliterà l'accesso al microcredito e al mercato del lavoro. L’inizio delle attività formative è previsto entro la fine dell'anno.

 

Il Campus è il primo passo del progetto Okuafo Pa, volto a definire un modello di campus sostenibile da replicare in altre regioni del Ghana e in altri paesi dell'Africa sub-sahariana, che abbia un impatto positivo sulle attività produttive e sulle opportunità di occupazione. Il Campus farà leva sull'occupazione locale, genererà ricavi dalle attività agricole e svilupperà un modello cooperativo sulla catena di valore di ciascun prodotto.

 

Il Progetto Okuafo Pa è sviluppato da Eni e dal Governo del Ghana, tramite il Consiglio Nazionale delle Industrie di Piccola Scala (National Board for Small Scale Industries). Il progetto è allineato all'agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile e al programma governativo "Ghana Beyond Aid".

 

Eni è una società dell’energia che lavora per costruire un futuro in cui tutti possano accedere alle risorse energetiche in modo efficiente e sostenibile. Eni opera in 71 paesi in tutto il mondo, impiegando circa 33.000 persone. La società è impegnata nelle attività di esplorazione, produzione, raffinazione e marketing di petrolio e gas, prodotti petrolchimici e produzione di energia elettrica anche da fonti rinnovabili. Eni è presente in Ghana dal 2009 attraverso la sua controllata Eni Ghana. Eni è operatore del progetto di sviluppo integrato Oil & Gas OCTP (Eni 44,44%, Vitol 35,56%, GNPC 20%).

Ghana, nella scuola che insegna a coltivare

GUARDA