Upstream

Eni rafforza la sua presenza in Vietnam attraverso l’acquisizione del Blocco 115

12 aprile 2021 - 10:15 AM CEST
 
Con questa operazione Eni rafforza la sua presenza nel Paese e consolida la propria posizione attorno alla scoperta di Ken Bau, in linea con la strategia di progressiva espansione del portfolio gas nell’estremo oriente asiatico.

Eni acquisisce il 100% di partecipazione nel Blocco 115/09 situato nel bacino del Song Hong, adiacente alla scoperta a gas e condensati di Ken Bau.

San Donato Milanese (Mi), 12 aprile 2021 – Eni, attraverso la sua controllata Eni Vietnam, ha completato l’acquisizione da Krisenergy (Vietnam 115) Ltd. del 100% di interesse nel Blocco 115/09, nel bacino del Song Hong, nell’offshore del Vietnam centrale divenendone l’operatore.

L’area contrattuale è adiacente al Blocco 114, nel quale Eni Vietnam ed il suo partner Essar Exploration and Production Limited hanno recentemente annunciato la scoperta a gas e condensati di Ken Bau e stanno attualmente conducendone la campagna di delineazione. La nuova area contrattuale confina inoltre con il Blocco 116, operato e detenuto al 100% da Eni Vietnam.

Il Blocco 115/09 copre un’area di 7.382 Km2 con profondità dell’acqua variabili tra 90 metri e 1.000 metri.

Con questa operazione, Eni rafforza la sua presenza nel Paese e consolida la propria posizione attorno alla scoperta di Ken Bau, in linea con la strategia di progressiva espansione del portfolio gas nell’estremo oriente asiatico.

Eni è presente in Vietnam dal 2013 e opera 5 blocchi ubicati nei bacini sotto esplorati di Song Hong e Phu Khan, nell’offshore del Vietnam centrale.

PDF 95.49 KB