Finanza, Risultati e Piano Strategico

Eni: lanciati con successo due bond ibridi in euro

06 ottobre 2020 - 6:17 PM CEST
 

San Donato Milanese (MI), 6 ottobre 2020 – Eni S.p.A. (“Eni” o la “Società”) ha lanciato oggi con successo due emissioni obbligazionarie perpetue subordinate ibride del valore nominale complessivo di 3 miliardi di euro (l’”Emissione Ibrida”). Le obbligazioni ibride, acquistate da investitori istituzionali, sono state collocate sul mercato degli Eurobond e hanno ricevuto ordini per circa 14 miliardi di euro, principalmente da Regno Unito, Francia, Italia e Germania.

L’Emissione Ibrida è il più grande collocamento di bond ibridi mai emesso da una società corporate italiana.

Le caratteristiche principali delle due obbligazioni sono:

  • Emissione perpetua subordinata ibrida dell’ammontare di 1,5 miliardi di euro con periodo di “non-call” di 5,25 anni, con un prezzo di re-offer del 99,403% e una cedola annua del 2,625%1 fino alla prima data di reset prevista il 13 gennaio 2026 (l’”Obbligazione ibrida 5,25 anni Non-call”). A partire da tale data, qualora non sia avvenuto il rimborso anticipato entro la prima data di reset, che coincide con l’ultimo giorno di rimborso anticipato, l’Obbligazione ibrida 5,25 anni Non-call paga interessi annui pari al tasso Euro Mid Swap a cinque anni di riferimento incrementato di un margine iniziale di 316,7 punti base, incrementato di un ulteriore margine di 25 punti base a partire dal 13 gennaio 2031 e di un successivo aumento di ulteriori 75 punti base a partire dal 13 gennaio 2046.
  • Emissione perpetua subordinata ibrida dell’ammontare di 1,5 miliardi di euro con periodo di “non-call” di 9 anni, con un prezzo di re-offer del 100% e una cedola annua del 3,375% fino alla prima data di reset prevista il 13 ottobre 2029 (l’”Obbligazione ibrida 9 anni Non-call”). A partire da tale data, qualora non sia avvenuto il rimborso anticipato entro la prima data di reset, che coincide con l’ultimo giorno di rimborso anticipato, l’Obbligazione ibrida 9 anni Non-call paga interessi annui pari al tasso Euro Mid Swap a cinque anni di riferimento incrementato di un margine iniziale di 364,1 punti base, incrementato di un ulteriore margine di 25 punti base a partire dal 13 ottobre 2034 e di un successivo aumento di ulteriori 75 punti base a partire dal 13 ottobre 2049.

“Abbiamo ottenuto un grande successo con il nostro primo collocamento di obbligazioni ibride. Il mercato, pur in un contesto di forte volatilità, ha riconosciuto ampia fiducia nella solidità finanziaria e nella strategia di transizione energetica di Eni. La componente equity delle obbligazioni ibride rafforza ulteriormente la nostra solidità patrimoniale e supporta il nostro profilo di credito” ha detto Claudio Descalzi, Amministratore Delegato di Eni.

La data di regolamento prevista per le obbligazioni ibride è 13 ottobre 2020. Le obbligazioni ibride sono regolate dalla legge inglese e saranno negoziate alla Borsa del Lussemburgo.

 

1 Corrispondente ad un rendimento annuo del 2,750%.

 

Le informazioni contenute nel presente avviso hanno finalità esclusivamente informative, non sono da intendersi come complete o esaustive e sono soggette a modifica. Non potrà pertanto essere fatto affidamento sulle stesse né sulla relativa completezza o accuratezza.

Il presente avviso non può essere distribuito, direttamente o indirettamente, negli Stati Uniti d'America (inclusi i relativi territori, possedimenti, Stati ed il Distretto della Columbia), o in nome o per conto di soggetti statunitensi definiti "U.S. Persons" nel Securities Act (come di seguito definito), in Australia, Canada, Giappone o Sudafrica nonché in qualsiasi altro paese in cui tale offerta o sollecitazione sarebbe soggetta all'approvazione da parte delle autorità locali  o sarebbe comunque vietata ai sensi di legge (gli "Altri Paesi"). Il presente avviso non costituisce un'offerta di vendita o una sollecitazione di offerta di acquisto o di sottoscrizione di strumenti finanziari negli Stati Uniti d'America, in Australia, Canada, Giappone, Sudafrica o negli Altri Paesi.

Gli strumenti finanziari oggetto del presente avviso non sono stati e non saranno registrati ai sensi dello U.S. Securities Act del 1933, come modificato (il "Securities Act"), ne' ai sensi delle corrispondenti normative vigenti in Australia, Canada, Giappone, Sudafrica o negli Altri Paesi, e non possono essere offerti o venduti negli Stati Uniti d'America o a "U.S. Persons" se non previa registrazione presso la United States Securities and Exchange Commission o in presenza di un'esenzione dalla registrazione ai sensi del Securities Act. Eni non intende procedere alla registrazione, anche parziale, dell'offerta degli strumenti finanziari oggetto del presente avviso ne' effettuare un'offerta al pubblico di tali strumenti finanziari negli Stati Uniti d'America, in Australia, Canada, Giappone, Sudafrica o negli Altri Paesi.

Negli Stati Membri dello Spazio Economico Europeo ("SEE"), il presente avviso è rivolto e potrà essere trasmesso esclusivamente a soggetti considerati "investitori qualificati" (gli "Investitori Qualificati") ai sensi dell'articolo 2(e) del Regolamento (UE) 2017/1129.

Il presente avviso è diretto esclusivamente a (i) investitori qualificati secondo le previsioni dell'art. 49(2) da (a) a (d) del Financial Services and Markets Act 2000 (Financial Promotion) Order 2005, come modificato (l'"Order"), o (ii) soggetti che abbiano esperienza professionale in materia di investimenti secondo le previsioni dell'art 19(5) dell'Order, o (iii) coloro ai quali il presente avviso potrebbe comunque essere distribuito nel rispetto della legge (tutti tali soggetti quivi definiti "persone rilevanti"). Qualsiasi investimento o attività di investimento cui il presente avviso si riferisce è da intendersi nell'esclusivo interesse delle persone rilevanti e potrà essere intrapreso/a esclusivamente con le persone rilevanti o, nell'ambito dello Spazio Economico Europeo, con gli "Investitori Qualificati". I soggetti che non siano persone rilevanti, "Investitori Qualificati" o che non siano autorizzati ad accedere alle informazioni ai sensi delle leggi o delle normative applicabili, non devono agire sulla base di né fare affidamento su di esse.

Esclusivamente clienti professionali e controparti qualificate (MiFID II) / No PRIIPs KID – Il mercato finale di riferimento individuato dai “produttori” (ai fini degli obblighi di governance dei prodotti MiFID II) è costituito esclusivamente da clienti professionali e controparti qualificate (tutti i canali di distribuzione). Nessun documento informativo (KID) ai sensi del Regolamento (UE) n. 1286/2014 (Regolamento PRIIPs) è stato predisposto in quanto gli investitori al dettaglio non sono destinatari dell’offerta.