Midstream | Rapporti con il territorio

Mozambico, progressi nella commercializzazione del GNL nell’ambito del Rovuma LNG project, in Area 4

28 giugno 2018 - 9:00 AM CEST
 
La fase iniziale del Rovuma LNG project implicherà lo sviluppo dei campi di Mamba, nell’Area 4, e contribuirà a fornire ai consumatori energia affidabile e conveniente e a creare valore economico nel lungo termine per la popolazione mozambicana e per i partner dell’Area 4.
 
 
  • I treni onshore di liquefazione del gas del progetto Rovuma (Rovuma LNG project) saranno alimentati dai giacimenti a gas offshore dell’Area 4
  • I partner dell’Area 4 stanno negoziando gli accordi di compravendita relativi al GNL del progetto
  • La decisione finale di investimento (Final Investmet Decision, FID) è attesa nel 2019

 

Washington D.C., 28 giugno 2018 – Eni ed ExxonMobil hanno annunciato oggi che le negoziazioni relative alla commercializzazione del GNL (gas naturale liquefatto) del Rovuma LNG project stanno compiendo progressi. Il Rovuma LNG project produrrà, liquefarà e venderà il gas naturale prodotto dai giacimenti offshore a gas dell’Area 4.

 

I rappresentanti della società componenti la joint venture relativa all’Area 4 (ExxonMobil, Eni, CNODC, ENH, Kogas e Galp) si sono incontrati oggi nell’ambito della World Gas Conference a Washington, D.C. per condividere e confermare i progressi compiuti.

 

“Il punto di forza principale dell’Area 4 risiede proprio nella qualità della partnership”, ha commentato Massimo Mantovani, Chief Gas and LNG Marketing and Power Officer di Eni. “Dopo la decisione finale di investimento relativa all’ unità galleggiante di liquefazione di gas (FLNG) di Coral South raggiunta nel 2017, stiamo lavorando insieme per sviluppare i campi a gas rimanenti che alimenteranno i treni di liquefazione del progetto Rovuma LNG, traendo il massimo vantaggio dalla capacità ed esperienza di tutti i nostri partner”.

 

“Abbiamo compiuto progressi significativi a livello di commercializzazione e adesso stiamo portando avanti le negoziazioni su accordi di compravendita vincolanti per il GNL del progetto Rovuma con alcune società affiliate dei partner dell’Area 4”, ha dichiarato nell’ambito della World Gas Conference Peter Clarke, President of ExxonMobil Gas and Power Marketing Company. “Questi impegni ci consentiranno di avanzare nel percorso verso la decisione finale di investimento, che ci attendiamo di prendere nel 2019”.

 

La fase iniziale del Rovuma LNG project implicherà lo sviluppo dei campi di Mamba, nell’Area 4, e contribuirà a fornire ai consumatori energia affidabile e conveniente e a creare valore economico nel lungo termine per la popolazione mozambicana e per i partner dell’Area 4.

 

ExxonMobil Moçambique Limitada guiderà la costruzione e l’operatività dei treni di liquefazione e dei relativi impianti onshore per il Rovuma LNG project, mentre Eni guiderà gli sviluppi e l’operatività legati all’upstream. In parallelo all’aspetto commerciale, i partner stanno anche progredendo nelle attività di financing e lavorando con il Governo del Mozambico per l’approvazione del progetto.

 

Background sull’Area 4

L’Area 4 è situata offshore a largo della provincia di Capo Delgado, nel nord del Mozambico, ed è operata dalla Mozambique Rovuma Venture S.p.A., detenuta da ExxonMobil Development Africa B.V., Eni S.p.A. e CNOCD Dutch Cooperatief U.A., e che detiene la partecipazione del 70% a fianco di Galp Energia Rovuma B.V., KG Mozambique Ltd. ed Empresa Nacional de Hidrocarbonetos E.P., che detengono ciascuna il 10%.