Commenti e precisazioni

Eni: procedimento Opl 245 ulteriori verifiche forensi confermano nessuna condotta illecita

28 febbraio 2017 8:14 PM CET

Roma, 28 febbraio 2017 – Il Consiglio di Amministrazione oggi ha preso atto dell'esito delle ulteriori verifiche forensi, in relazione alla transazione del 2011 di Eni e Shell con il governo nigeriano per l'acquisizione della licenza OPL 245 in Nigeria, affidate dal Collegio Sindacale e dall'Organismo di Vigilanza di Eni ad un primario studio legale statunitense indipendente. Le verifiche hanno preso in esame i nuovi atti e la ulteriore documentazione rinvenienti dalla chiusura delle indagini della Procura di Milano nel dicembre 2016. Il predetto studio legale ha confermato le conclusioni già raggiunte nel 2015, precisando che non sono emerse evidenze di condotte corruttive in relazione alla transazione. Il Consiglio di Amministrazione ribadisce la massima fiducia sulla estraneità di Eni e dell’Amministratore Delegato Claudio Descalzi alle presunte condotte illecite oggetto di indagine.