Upstream

Eni: la produzione di Nooros in Egitto raggiunge 65.000 boe al giorno a soli 10 mesi dalla scoperta

11 maggio 2016 12:12 PM CEST

San Donato Milanese (Mi), 11 maggio 2016 – Eni, attraverso la messa in produzione del pozzo esplorativo Nidoco North 1X e del pozzo di sviluppo Nidoco North West 4, ha portato la produzione del campo di Nooros, nella concessione di Abu Madi West, a circa 65.000 barili di olio equivalente al giorno (33.000 in quota Eni). Questo nuovo traguardo, raggiunto in soli 10 mesi dalla scoperta avvenuta a luglio 2015, rappresenta un’ulteriore conferma della strategia di Eni di esplorazione near field indirizzata su attività a elevato valore che consentano un rapido sviluppo delle scoperte attraverso le infrastrutture già esistenti.

La produzione giornaliera di Nooros, di cui circa 10 milioni di metri cubi sono rappresentati da gas e 5.000 barili da condensato, darà un contributo importante alla riduzione delle importazioni di gas ed alla fornitura di energia a basso costo per lo sviluppo dell’Egitto.

Il prossimo obiettivo per Eni è di incrementare la produzione fino a 140.000 boe al giorno entro la fine del 2016, attraverso la perforazione di ulteriori pozzi. Inoltre, Eni continuerà le attività di esplorazione nella licenza dove è stato individuato del potenziale ulteriore.

Eni, attraverso la controllata IEOC, detiene una quota del 75% nella concessione di Abu Madi West, nel Delta del Nilo, mentre Bp detiene il 25%. In entrambe le concessioni le attività sono operate da Petrobel, una joint-venture paritetica tra IEOC e la società di stato Egyptian General Petroleum Corporation (EGPC).

Eni è presente in Egitto dal 1954 dove opera attraverso IEOC. La produzione equity nel Paese è stata di circa 200.000 boe al giorno nel 2015.

Scarica il pdf del comunicato

PDF 44.73 KB 11 maggio 2016 CEST 12:12
PDF 44.73 KB