Incontri e accordi | Sostenibilità

Eni e Transparency International sottoscrivono accordo di collaborazione per una ricerca congiunta in materia di anti-corruzione

19 dicembre 2013 - 5:00 PM CET
 

San Donato Milanese, 19 dicembre 2013 - Eni e Transparency International hanno firmato un accordo di collaborazione per l’elaborazione congiunta di una metodologia innovativa di “Country Assessment”, che ha lo scopo di evidenziare, in un determinato contesto geografico, gli impatti ed i condizionamenti dei fenomeni corruttivi sulle attività delle imprese.

La nuova iniziativa sarà elaborata coinvolgendo il mondo delle imprese, il settore pubblico e la società civile. A seguito della definizione della metodologia, Eni e Transparency International individueranno di comune accordo due Paesi di particolare importanza per il settore “Energy” ai quali verranno applicati in nuovi criteri di valutazione individuati.

La metodologia sui “Country Assessment” e i corrispondenti studi paese che saranno realizzati, saranno messi a disposizione della comunità scientifica e del mondo delle imprese al fine di fornire loro una maggiore conoscenza del contesto locale di business nel quale operano.

Attraverso questo progetto, Eni e Transparency International intendono fornire un ulteriore contributo al contrasto alla corruzione e alla promozione di una maggiore trasparenza e di un contesto di business operante nella piena legalità.

Questo accordo è un’importante iniziativa internazionale che conferma ancora una volta l’importanza attribuita da Eni all’etica di impresa.