PRICE SENSITIVE
Incontri e accordi | Upstream

Eni firma accordo strategico per lo sfruttamento del gas del giacimento super-giant di Perla in Venezuela

23 dicembre 2011 7:20 PM CET

Caracas, 23 dicembre 2011 – Il Ministro del Petrolio e delle Miniere del Venezuela e Presidente di PDVSA, Rafael Ramírez, l’Amministratore Delegato di Eni, Paolo Scaroni, e l’Amministratore Delegato di Repsol, Antonio Brufau, hanno firmato oggi l’accordo per lo sfruttamento commericiale del gas prodotto dal giacimento super-giant di Perla, uno dei più grandi campi di gas scoperti al mondo negli ultimi anni. L’accordo, cui seguirà la finalizzazione di importanti contratti, sancisce l’avvio delle attività di sviluppo del giacimento.

Il campo di Perla è situato offshore nel blocco Cardón IV, nel Golfo del Venezuela a circa 50 chilometri dalla costa e in una profondità d’acqua di 60 metri. Il giacimento è stato scoperto a fine 2009, e successivamente sono stati perforati con successo quattro pozzi di delimitazione. L’attuale stima di riserve di gas in posto è di circa 480 miliardi di metri cubi, pari a 3,1 miliardi di barili di olio equivalente.  
Il blocco di Cardón IV è operato dalla società operativa Cardón IV S.A., composta al 50% da Eni e al 50% da Repsol. La compagnia statale venezuelana Petróleos de Venezuela S.A. (PDVSA) detiene il diritto di entrare nella società durante la fase di sviluppo con una partecipazione del 35%. Quando PDVSA eserciterà quest'opzione, Eni e Repsol manterranno entrambe una quota del 32,5% nel progetto, che sarà operato congiuntamente dalle tre compagnie.

L’accordo firmato oggi con PDVSA GAS, S.A. (filiale di PDVSA) sarà in vigore fino al 2036 e fornirà un’ulteriore fonte di approvvigionamento al Venezuela a sostegno della crescita della domanda interna trainata da progetti di generazione elettrica, raffinazione, petrolchimica e per l’implementazione di progetti relativi al recupero e miglioramento della qualità dei greggi pesanti. Sulla base di questo accordo, la quantità totale di gas prodotto sarà pari a circa 246 miliardi di metri cubi, pari a circa 1,6 miliardi di olio equivalente in tre fasi successive con produzione giornaliera di 8,5 milioni di metri cubi nella Fase I, 22,6 milioni di metri cubi nella Fase II e 34 milioni di metri cubi nella Fase III.

Dopo la firma dell’accordo, Cardón IV approverà gli investimenti relativi allo sviluppo della Fase I, che include l’utilizzo dei pozzi già perforati e l’installazione di piattaforme leggere collegate attraverso un gasdotto a una centrale di trattamento del gas situata a terra. I costi relativi alla Fase I ammontano a circa 1,4 miliardi di dollari e già includono alcuni investimenti relativi anche alle fasi successive (come gasdotto e piattaforme). Le fasi II e III prevedono la perforazione di pozzi addizionali dalle piattaforme installate e l’espansione della capacità della centrale di trattamento del gas.

Le ingenti riserve del giacimento Perla consentono di realizzare un progetto di esportazione del gas. A questo proposito, e’ stata raggiunta una intesa preliminare per valutare congiuntamente le opzioni di esportazione e i paesi di destinazione.

A margine dell’accordo, a ulteriore testimonianza della relazione strategica tra le due compagnie, PDVSA ed Eni Trading & Shipping hanno siglato un Memorandum of Understanding finalizzato alla costituzione di un team congiunto per operare nella commercializzazione e trasporto di greggio e prodotti petroliferi.

Eni è già presente in Venezuela attraverso la partecipazione nello sviluppo del blocco a olio pesante Junin-5 (PDVSA 60%, Eni 40%), situato nella Faja dell’Orinoco, che possiede riserve in posto certificate per 35 miliardi di barili. Junin-5 è operato da due imprese miste: PetroJunìn per lo sviluppo e la produzione del campo e PetroBicentenario per la costruzione di una raffineria nel complesso industriale di Jose. Eni detiene inoltre una partecipazione in Petrosucre, la società che opera il campo offshore di Corocoro (PDVSA 74%, Eni 26%), con una produzione netta di circa 10 mila barili di petrolio al giorno.

Invalid Path of Attachment