Business Outlook 2021

Business Outlook 2022

Le aspettative del management per l’andamento della nostra attività nel 2022.

Business Outlook 2022

Il Gruppo ha definito le seguenti previsioni operative e finanziarie riviste per l’esercizio sulla base delle informazioni al momento disponibili, la valutazione del management sui possibili rischi e incertezze nello scenario e assumendo nessuna significativa interruzione nei flussi di gas dalla Russia:

  • Produzione di idrocarburi: attesa a 1,63 milioni di boe/giorno, in linea con la precedente indicazione di 1,67 milioni di boe/giorno una volta rettificata per la più ampia forza maggiore relativa principalmente alla Nigeria, minore contributo del Kazakhstan dovuto a eventi imprevisti presso Kashagan, nonché minore apporto di Norvegia; tale previsione assume lo scenario Eni per il riferimento Brent aggiornato a 100 $/barile.
  • Stimate circa 750 milioni di boe di nuove risorse esplorative attese nel 2022.
  • GGP: la stima aggiornata di Ebit adjusted atteso per l’intero anno superiore a €1,8 miliardi incorpora il risultato del terzo trimestre determinato dall’elevata volatilità e le previsioni per il quarto trimestre influenzate dai minori volumi importati di gas russo rispetto alle precedenti assunzioni.
  • Plenitude & Power: l’EBITDA atteso di Plenitude per il 2022 è confermato superiore a €0,6 miliardi. Confermata la guidance di oltre 2 GW di capacità installata da fonti rinnovabili a fine 2022.
  • Downstream: l’EBIT adjusted (Versalis e R&M pro-forma con ADNOC) è proiettato in rialzo a €2,5 miliardi rispetto alla precedente guidance di €1,8-2,0 miliardi.
  • Le principali sensitivity di prezzo prevedono una variazione di €130 milioni del free cash flow per ogni dollaro di variazione nel prezzo del Brent e circa €700 milioni per ogni variazione di 5 centesimi nel tasso di cambio USD/EUR rispetto alla nuova assunzione di 1,05 USD/EUR nel 2022 e considerando un prezzo del Brent di 100 $/barile.
  • Cash flow adjusted prima del capitale d’esercizio al costo di rimpiazzo è atteso a €20 miliardi allo scenario di 100 $/barile rispetto alla guidance originaria di €20 miliardi allo scenario di 105 $/barile.
  •  Capex organici previsti a €8,3 miliardi in linea con la guidance originaria.
  • Buyback: il programma di riacquisto di azioni proprie da €2,4 miliardi è previsto completarsi entro fine anno.
  • Leverage 2022 ante IFRS 16 atteso a 0,15 assumendo il nostro scenario prezzi.